In un seminterrato di viale Cassala 39 si trova uno spazio ideale per i bibliofili, che ospita oltre 60mila volumi

Come racconta Il Giorno, a Milano, in un seminterrato di viale Cassala 39, si trova uno spazio ideale per i bibliofili. “Un magazzino enorme che scorre sotto il manto stradale, dove gli amanti dell’universo di carta, previo appuntamento telefonico, possono trascorrere le ore, scovando il libro che cercano fra oltre 60mila titoli ‘esauriti e non in commercio'”, racconta al quotidiano Giovanni Biancardi, filologo e collezionista, che con i soci Massimo Smedile e Luca Belloni ha dato vita nel 2004 allo studio bibliografico “Il Muro di Tessa”.

Quanto alle tendenze tra i collezionisti, spiega: “Più che il libro antico va molto il libro illustrato, quello che ha pregi tipografici o si contraddistingue per una grafica creativa. Va sempre forte il futurismo. In catalogo abbiamo L’isola dei baci di Marinetti e Corra del 1918, a 280 euro. E poi ci sono i libri ‘mito’. Come la prima edizione Feltrinelli de Il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa. Una copia smagliante arriva a costare 1.500 euro”.

 

Commenti