Il ministro Franceschini prende posizione sulla possibile acquisizione: "Ci sono organi e Autorità che valuteranno in base alle norme tutti i profili dell'operazione. Ma non c'è settore più delicato e sensibile per la libertà di pensiero e di creazione del mercato dei libri"

Ieri, in serata, dopo mesi di voci, l’ufficialità: Mondadori punta ad acquisire Rcs Libri. Immediate le reazioni preoccupate nel mondo del libro. Tra i primi autori a prendere posizione, su IlLibraio.it, Sandro Veronesi, pubblicato da Bompiani. L’autore di Caos Calmo ha dichiarato: “E’ evidente che si tratterebbe di un’anomalia. Altrove, in Europa, una concentrazione di questo tipo non esiste. L’acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori rappresenterebbe un’unione insana”. E ha aggiunto: “Spero che il governo italiano, che in queste settimane è alle prese con problemi seri come la Libia e la Grecia, trovi il tempo per rendersi conto dei rischi e che faccia pressione per evitare che si concretizzi questa anomalia. Senza dimenticare che dovrà anche esprimersi l’Antitrust”.

In serata, dopo che in rete si è molto discusso della possibile acquisizione, è arrivata la presa di posizione del ministro dei Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini (i cui libri sono pubblicati dalla stessa casa editrice – del gruppo Rcs Libri – di Veronesi): “Sono molto preoccupato delle notizie che anticipano un possibile acquisto di Rcs Libri da parte di Mondadori. Ci sono organi e Autorità che valuteranno in base alle norme tutti i profili dell’operazione. Ma non c’è settore più delicato e sensibile per la libertà di pensiero e di creazione del mercato dei libri”. E ancora, come riporta l’Ansa: “E’ legittimo chiedersi con preoccupazione come funzionerebbero le cose in un paese con un’unica azienda che controlla la metà del mercato, con l’altra metà frammentata in piccole e piccolissime case editrici”.

LEGGI ANCHE:

Sandro Veronesi: “Mondadori-Rcs? Un’unione insana. La politica faccia pressione per evitare quest’anomalia”

Legge Levi a rischio… Mondadori che “punta” Rcs Libri… L’opinione di Mauri (GeMS) 

Commenti