"Here I Am" sarà nelle librerie a fine agosto. Ambientato a Washington, racconta la dissoluzione di una famiglia ebrea, che si intreccia a un terremoto politico che scuote Israele. L'acclamato autore di "Ogni cosa è illuminata" e "Molto forte, incredibilmente vicino" tornerà in libreria a settembre (in autunno in Italia per Guanda).

Jonathan Safran Foer, acclamato scrittore e saggista americano classe ’77, già autore di libri cult come Ogni cosa è illuminata (dal quale è stato tratto il film omonimo) e Molto forte, incredibilmente vicino, nel 2016 pubblicherà un nuovo romanzo, a circa 10 anni dall’ultimo: Here I Am uscirà negli Usa il 29 settembre (per Farrar, Straus and Giroux), e Guanda a fine agosto lo porterà nelle librerie italiane.

Foer - Eccomi

La copertina italiana

Acclaimed author Jonathan Safran Foer is back with his first novel in over a decade: Here I Am. And here’s the cover!
In anteprima su Buzzfeed la copertina americana del libro

Il titolo del nuovo romanzo cita la Genesi, e la risposta di Abramo a Dio che gli chiede di sacrificare il figlio Isacco. Come riporta theweek.co.uk, il romanzo, ambientato a Washington, racconta l‘implosione di una famiglia americana-ebrea nel corso di un mese, quando il divorzio e una tragedia prendono possesso delle loro vite. Nel frattempo, oltreoceano, un forte terremoto scuote il Medio Oriente e le fondamenta della politica israeliana. Il New York Times ha già fatto notare i presunti riferimenti autobiografici nella trama.

Safran Foer esordisce con Ogni cosa è illuminata, dove racconta la storia, basata su un’esperienza realmente vissuta, di un giovane ebreo che si reca in Ucraina per trovare la donna che, molti anni prima, ha salvato la vita a suo nonno durante le deportazioni naziste. Jonathan inizia la ricerca dello shetl (piccola cittadina abitata da un’alta percentuale di ebrei) di Trachimbrod, dove il nonno viveva, in seguito distrutto dai nazisti. Durante il suo viaggio, Jonathan incontrerà tante persone, ognuna portatrice di una storia: la vecchia Lista, unica sopravvissuta di Trachimbrod e depositaria della memoria, fisica e non, del popolo ebraico; Alex, che da anni si porta dietro un oscuro segreto; Brod con la sua nascita rocambolesca e la sua vita pericolosa. Tutte queste storie si intrecciano nel libro di Safran Foer, già vincitore del National Jewish Book Award e del Guardian First Book Award. Da questo romanzo è stato tratto nel 2005 un film con Elijah Wood.

Altro acclamato successo dell’autore americano è Molto forte, incredibilmente vicino dove si intrecciano la storia di Oskar e quella dei suoi nonni. Oskar perde il padre nell’attentato alla Torri Gemelle del 2001. Rovistando tra le cose del padre, trova una chiave con un’etichetta: “Black”. Il piccolo Oscar inizia così a cercare tutti i Black della città per sapere cosa apre quella chiave. Dall’altra parte, la nonna paterna di Oskar, dopo la morte del figlio, si trova davanti alla porta il marito e padre del bambino, fuggito alla notizia della gravidanza e che non ha mai conosciuto il figlio. Anche da questo libro è stato tratto, nel 2011, un film con Tom Hanks, Sandra Bullock, John Goodman e Max von Sydow.

Commenti