Si è concluso a Venezia il Seminario di Perfezionamento della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. La giornata conclusiva ha avuto come tema “Parlare di Europa”

Si è concluso a Venezia, alla Fondazione Giorgio Cini nell’Isola di San Giorgio Maggiore, il Seminario di Perfezionamento della Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri, organizzato dalla Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri in collaborazione con Messaggerie Libri e Messaggerie Italiane, l’Associazione Librai Italiani, l’Associazione Italiana Editori e il Centro per il Libro e la lettura.

Il Seminario è un appuntamento in cui l’editoria italiana e internazionale si confrontano sul presente e sul futuro del libro. I lavori del Seminario prevedono l’intervento, a fianco dei manager delle principali catene librarie europee e dei vertici dell’editoria italiana, di figure professionali e di personalità di altri settori per ampliare con i loro contributi l’orizzonte del dibattito.

La giornata conclusiva, curata da Achille Mauri e coordinata da Stefano Mauri e Giovanna Zucconi, ha avuto come tema “Parlare di Europa”. Dopo le relazioni di Angelo Tantazzi (Prometeia) con un intervento sulle Proiezioni per il 2019: dove va la spesa delle famiglie italiane? e di Ricardo Franco Levi (Associazione Italiana Editori) con alcune riflessioni su Il mercato del libro in Italia e in Europa, l’economista Lucrezia Reichlin è intervenuta sul tema L’Europa e l’euro. Sono seguite le conclusioni condotte da Stefano Mauri e Giovanna Zucconi, a cui hanno partecipato Ricardo Franco Levi, Lucrezia Reichlin e Angelo Tantazzi.

Dopo la consegna del Premio per Librai Luciano e Silvana Mauri, che giunto alla sua tredicesima edizione è stato assegnato alla Nuova Libreria il Delfino di Pavia di Andrea Grisi e Guido Affini, e il ricordo di Inge Feltrinelli affidato alle parole di Achille Mauri, sono seguiti gli interventi di Roberto Calasso, introdotto da Alberto Ottieri, su Come ordinare una libreria,  e di Romano Prodi sul tema Progresso o regresso dell’Europa?.

Ha chiuso il Seminario il Presidente della Scuola Achille Mauri.

Commenti