Il Premio Letterario Goliarda Sapienza è destinato a chi sogna di fare lo scrittore ed è in carcere... - I dettagli

Vi abbiamo raccontato del progetto Free Minds, il bookclub di Washintong DC che coinvolge i carcerati (e gli ex carcerati) in progetti di scrittura e lettura negli istituti scolastici; in Italia, da 5 anni, c’è un premio letterario, dedicato a Goliarda Sapienza, destinato a tutti i cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, senza limiti di età, condannati con sentenza definitiva, attualmente detenuti negli istituti penitenziari (o che stanno scontando pene alternative).

A ogni scrittore viene affiancato come tutor un autore/giornalista/artista: la finalità del premio in questione è dare concreta espressione al dettato dell’Art. 27 della Costituzione, secondo il quale le pene devono tendere alla rieducazione del condannato anche tenendo conto delle proprietà socialmente riabilitative del lavoro, in modo particolare di quello intellettuale, in ragione del circolo virtuoso che le attività di pensiero e di scrittura inducono. Per l’edizione 2015 la data di scadenza per consegnare le domande di partecipazione è il 15 maggio.

Il Sito del Premio

Il Regolamento

LEGGI ANCHE:

Un club del libro che aiuta a non tornare in carcere

Uno scrittore nelle carcere: il reportage emotivo dello scrittore Carlo A. Martigli

Commenti