Tratta dal libro-inchiesta di Roberto Saviano e diretta da Stefano Sollima, debutta su Sky Atlantic "ZeroZeroZero", una storia di violenza e narcotraffico che ruota attorno allo smercio di un enorme carico di cocaina - I particolari

Dopo il grande successo di Gomorra, che ha avviato la rivoluzione della serialità italiana, arriva una nuova serie ispirata a un libro (Mondadori) di Roberto Saviano. L’appuntamento è per venerdì 14 febbraio (scelta insolita, il giorno di San Valentino, visto il tema): debutta su Sky Atlantic ZeroZeroZero, tratta dall’omonima inchiesta pubblicato da Feltrinelli.

Creata da Leonardo Fasoli, Mauricio Katz e da Stefano Sollima, regista, tra le altre cose, di Gomorra – La serie e Suburra, la serie intreccia le vicende di un gruppo di personaggi che ruotano attorno al traffico di un enorme carico di cocaina. È questa infatti, secondo il libro, la merce più distribuita al mondo, paragonabile soltanto al petrolio.

ZeroZeroZero è una storia di violenza e narcotraffico, che racconta i meccanismi di un commercio illegale che si insinua in tutti gli ambiti, anche quelli più insospettabili: una produzione davvero ambiziosa che ha dato vita a un crime internazionale che si espande dalla Calabria fino ad arrivare alle favels messicane, passando per le coste di New Orleans e i porti del Senegal.zerozerozero

Alla sceneggiatura, oltre allo stesso Saviano, hanno lavorato anche Leonardo Fasoli, Max Hurwitz, Mauricio Katz, Maddalena Ravagli e Stefano Sollima. È proprio quest’ultimo che ha raccontato a Wired quanto sia stato complesso realizzare la serie (composta da otto episodi): “Abbiamo iniziato a ragionare sulla serie anni e anni fa. Era un progetto talmente ambizioso e difficile da realizzare che pensavamo: chi mai la produrrà?”. E poi continua, accennando già alla possibilità di un proseguimento: “ZeroZeroZero è concepito come un racconto chiuso. Se ci sarà una seconda stagione, racconterà un nuovo viaggio, personaggi diversi”.

Commenti