I siti di incontri e le app di dating hanno reso l'universo sentimentale decisamente più dinamico, aumentando, in certi casi, il numero di conoscenze e appuntamenti. E se in questo panorama così vasto ci fosse anche un'app di incontri per lettori? Potrebbe essere divertente scoprire le nostre affinità elettive grazie a un sistema che seleziona i nostri futuri partner in base alle loro letture preferite…

Complessa la questione dell’anima gemella, non è vero? A volte crediamo che una persona sia perfetta per noi ma, poco dopo, scopriamo di non avere molto in comune e che, forse, sarebbe meglio interrompere la relazione.

E poi succede: la storia finisce. Ed è in questo momento che ci accorgiamo improvvisamente di tutte le storture e dei piccoli difetti del rapporto, segnali che avrebbero dovuto farci capire fin dal primo momento che non eravamo poi così perfetti insieme. Allora ci si rimette in gioco, alla ricerca della fantomatica dolce metà.

Ma per fortuna – o purtroppo, a seconda delle prospettive – oggi i modi per incontrare qualcuno si sono moltiplicati: i siti di incontri, prima, e le app di dating, poi, hanno reso l’universo sentimentale decisamente più dinamico, aumentando, in certi casi, il numero di conoscenze e appuntamenti.

In questo mondo fatto di match e swipe, ce n’è veramente per tutti i gusti: app per timidi che preferiscono non mostrare subito il proprio volto (Taffy), per amanti di cani (Tindog e Dig), per appassionati di musica (Tastebuds), per giovani professionisti intraprendenti e ambiziosi che si iscrivono tramite il profilo LinkedIn (The Inner Circle) e per fino per sapiosessuali (se lo siete, sembra che dobbiate provare assolutamente Sapio).

Ci sono app in cui per ottenere un match bisogna superare una serie di prove (The League – una delle più selettive), altre in cui ci si sceglie in base alla voce (Waving), altre ancora in cui solo le donne possono prendere iniziativa e dare avvio alle conversazioni (Bumble).

E se in questo panorama così vasto ci fosse anche un’app di incontri per lettori? Potrebbe essere divertente scoprire le nostre affinità elettive grazie a un sistema che seleziona i nostri futuri partner in base alle loro letture preferite.

Dopotutto è già stata inventata un’app per trovare l’amore nei musei (Muzing), perché non iniziare a progettarne una per chi ama leggere? Finalmente individuare l’anima gemella potrebbe non essere più un problema: in fondo, si sa, i lettori di Davide Foster Wallace non potrebbero mai andare d’accordo con chi adora Bret Easton Ellis, mentre è molto probabile che chi segue Murakami possa prendersi con chi è fan di Ishiguro.

Scommettiamo che funziona?

Commenti