Ricordate lo scontro tra Hachette e Amazon dei mesi scorsi, poi conclusosi con un accordo? A quanto pare, ne è in corso un altro, altrettanto significativo...

Ricordate lo scontro tra Hachette e Amazon dei mesi scorsi, poi conclusosi con un accordo? A quanto pare, ne è in corso un altro, altrettanto significativo… La fonte del retroscena è Business Insider (quindi difficilmente si tratta di un “pesce d’aprile”), secondo cui HarperCollins, uno dei cinque più importanti gruppi editoriali in lingua inglese, si starebbe rifiutando di firmare il rinnovo dell’accordo commerciale con Amazon per la vendita dei propri libri (cartacei e digitali) alle stesse condizioni già accettate, tra gli altri, da Simon & Schuster, Hachette e Macmillan.

Se HarperCollins e il colosso dell’e-commerce fondato da Jeff Bezos (nella foto, ndr) non dovessero trovare l’accordo, alla scadenza (a quanto pare imminente) dell’attuale contratto, i libri pubblicati da HarperCollins non sarebbero dunque più disponibili su Amazon.

Tra l’altro, va ricordato che un anno fa HarperCollins ha acquisito Harlequin Enterprises, casa editrice canadese specializzata in romanzi rosa (gli Harmony), e che da tempo il gruppo sta investendo nella propria piattaforma di e-commerce (tra l’altro, offrendo agli autori royalty più alte rispetto ai normali accordi per i libri i venduti attraverso il sito di HarperCollins).

LEGGI ANCHE:

Amazon, il Lussemburgo e l’indagine dell’Ue sui presunti “aiuti di Stato”

Amazon e Hachette hanno trovato l’accordo. La guerra è finita?

Amazon/ L’intervista al responsabile europeo del Kindle Store

Amazon, Rcs-Mondadori e il futuro (a rischio) di noi librai indipendenti. L’intervento del presidente dell’Ali Alberto Galla

 

Commenti