La libreria "Le storie nuove" di Conversano, in provincia di Bari, prende il nome dalla filastrocca di Rodari. Mariaserena Melillo, la libraia, organizza corsi, gruppi di lettura e rassegne (non solo per bambini e ragazzi) anche in contesti insoliti come masserie e ristoranti

Quando si racconta la storia di una libreria è importante descrivere il contesto in cui è nata. Nel centro storico di Conversano, in provincia di Bari, su una collina a 200 metri sul livello del mare, oltre a un castello, una pinacoteca, una biblioteca e tanti bar e ristoranti, si trova la libreria Le Storie Nuove, che prende il nome dalla filastrocca di Rodari, che racconta la storia di un uomo che gira tutto il mondo provando a raccontare nuove storie, partendo dalle vecchie.

La libraia, Mariaserena Melillo, dopo aver frequentato il primo anno della Scuola Librai Italiani nel 2007 e dopo aver fatto esperienza fuori dalla Puglia, è tornata nel 2012 a Conversano proprio per aprire questo spazio, in cui i libri sono disposti in un percorso che accompagna il lettore in tutte le fasi della vita: partendo dai bambini, passando per le scuole medie e il liceo, con lo scaffale dei “classici per tutti” che segna il passaggio all’età adulta, la libreria è uno spazio per grandi e piccoli, con un importante settore dedicato ai libri per ragazzi.

libreria le storie nuove

Le Storie Nuove è un luogo dove i bambini e i ragazzi trovano libri alla loro portata, con scaffali dedicati, “non separati in un ghetto nascosto”. Ed è anche un luogo di scambio, dove i lettori adulti hanno a disposizione romanzi, saggi, graphic novel, e dove possono scoprire che i “libri per bambini”, magari composti solo da immagini, a volte dicono quanto e più di un romanzo.

L’obiettivo di questi primi sei anni della libreria, ci spiega Mariaserena Melillo, è stato quello di veicolare il libro di qualità nei più disparati modi possibili. Oltre ai tipici incontri con gli autori, alle letture animate per i più piccoli e ai progetti di lettura con le scuole, sono così stati organizzati corsi di scrittura, laboratori con metodo Munari, visite guidate per le classi, rassegne di cinema e letteratura. È anche nato un gruppo di lettura, che si chiama “Pescibanana”, e che ogni mese si confronta su un titolo.

libreria le storie nuove 2

Spazio, tra l’altro, a rassegne letterarie itineranti nei bar e nei ristoranti, e a collaborazioni con festival e associazioni. Sempre “con l’intento di portare i libri ovunque sono stati allestiti scaffali tematici in negozi di design e negozi di casalinghi, ma anche in ristoranti e pizzerie, e sono state promosse letture animate nelle masserie, nelle biblioteche e nelle feste di paese”.

La libreria Le Storie Nuove fa parte dell’ALIR (Associazione librerie indipendenti per ragazzi): “Solo facendo gruppo nel 2018 si può far vivere una libreria al Sud, con tutte le difficoltà e le fatiche che ne derivano, avendo sempre bene in mente di essere un presidio culturale, ma anche e soprattutto un’impresa commerciale, che deve riuscire a sostenersi economicamente”.

Commenti