I vincitori della 37esima edizione del Premio Andersen, il più ambito riconoscimento attribuito ai libri per ragazzi, ai loro autori, illustratori ed editori

La rivista Andersen annuncia i vincitori della 37esima edizione del Premio Andersen, il più ambito riconoscimento attribuito ai libri per ragazzi, ai loro autori, illustratori ed editori.

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 26 maggio a Genova nella cornice del Munizioniere di Palazzo Ducale. Una giuria allargata di esperti da tutta Italia voterà per il SuperPremio Andersen, il libro dell’anno, intitolato alla memoria di Gualtiero Schiaffino, fondatore della rivista e del Premio.

Dopo i romanzi a fumetti, categoria introdotta nel 2014 per rispondere a una tendenza in forte crescita, come informa il comunicato nel 2018 viene istituito un riconoscimento per i libri senza parole. L’editoria per ragazzi è un settore articolato e in continua trasformazione e il Premio Andersen ne registra anno dopo anno l’evoluzione. I libri senza parole, o silent book, sono albi che affidano la narrazione delle storie alla forza comunicativa delle immagini e si rivolgono a tutte le fasce d’età.

L’illustrazione dell’immagine coordinata del Premio Andersen 2018 è firmata quest’anno da Alessandro Sanna, che ha ricevuto il Premio Miglior Illustratore nel 2009.

premioandersen-2018

Di seguito, l’elenco dei premiati:

Miglior Scrittrice:

Susanna Mattiangeli

Miglior Illustratrice:

Arianna Papini

Protagonisti della cultura per l’infanzia:

Matteo Corradini

Miglior libro 0/6 anni:

Nadine Brun- Cosme – Olivier Tallec, trad. di Marie-Josè D’Alessandro, Passo davanti, Coccole Books

Miglior libro 6/9 anni:

Ulf Stark – ill. di Olof Ladström, trad. di Laura Cangemi, Sai fischiare Johanna?, Iperborea

Miglior libro 9/12 anni:

Timothée de Fombelle – ill. di Mariachiara Di Giorgio, trad. di Maria Bastanzetti, Victoria sogna, Terre di Mezzo

Miglior libro oltre i 12 anni:

Brigit Young, trad. di Alessandro Peroni, Lost & Found, Feltrinelli up

Miglior libro oltre i 15 anni:

Guido Sgardoli, L’isola del muto, San Paolo

Miglior albo illustrato:

Maurizio A.C. Quarello, ’45, Orecchio Acerbo

Miglior libro di divulgazione:

Joel Meyerowitz, trad. di Valentina De Rossi, Guarda! La fotografia spiegata ai ragazzi, Contrasto

Miglior libro fatto ad arte:

Cruschiform, trad. di Jacopo Pes, Colorama. Il mio campionario cromatico, L’ippocampo

Miglior libro senza parole:

Giovanna Zoboli – Mariachiara Di Giorgio, Professione coccodrillo, Topipittori

Miglior libro a fumetti:

Julia Billet – ill. di Claire Fauvel, trad. di Elena Orlandi, La guerra di Catherine, Mondadori

Miglior libro mai premiato:

Tatjana Hauptmann, Un giorno nella vita di Dorotea Sgrunf, LupoGuido

Premio speciale della giuria:

Beatrice Masini – illustrazioni di Gianni De Conno, Il buon viaggio, Carthusia

Miglior collana di narrativa:

AA.VV. – illustrazioni di Otto Gabos, “Rivoluzioni” a cura di Teresa Porcella, LibriVolanti

Miglior collana di divulgazione:

AA.VV. “Donne nella scienza”, Editoriale Scienza

Miglior progetto sul digitale:

Mamamò.it

Premio alla biblioteca per ragazzi dell’anno:

NelFrattempo. Punto Prestito e Sala Studio della Biblioteca comunale di Città di Castello

Premio “Gianna e Roberto Denti” alla libreria per ragazzi dell’anno (promosso da AIE-Associazione Italiana Editori e Andersen):

Libreria Miranfù di Trani

La giuria è composta dalla direzione della rivista ANDERSEN (Barbara Schiaffino, Walter Fochesato, Anselmo Roveda), lo staff redazionale di ANDERSEN coordinato da Martina Russo, Pino Boero (Università di Genova), Mara Pace (giornalista), Anna Parola (Libreria dei Ragazzi di Torino), Caterina Ramonda (blog Le Letture di Biblioragazzi), Vera Salton (Libreria Il Treno di Bogotà di Vittorio Veneto), Carla Ida Salviati (studiosa di storia dell’editoria e letteratura per l’infanzia) e, per la categoria “libro a fumetti”, Enrico Macchiavello (illustratore e fumettista).

Commenti