Dal 30 ottobre al 3 novembre torna Lucca Comics & Games. Tra i protagonisti, per la prima volta in Italia, Hirohiko Araki - Le novità e il programma

Lucca Comics & Games, uno dei più celebri festival di fumetti e videogiochi al mondo, torna dal 30 ottobre al 3 novembre 2019 con novità e ospiti d’eccezione. Primo tra tutti Hirohiko Araki, papà de Le bizzarre avventure di JoJo, che arriva per la prima volta in Europa. Un Mangaka d’eccezione apprezzato in Italia, che parteciperà grazie alla collaborazione con Edizioni Star Comics.

Altra novità di quest’anno è il gemellaggio tra Angoulême e Lucca, con l’obiettivo di valorizzare il Fumetto Italiano in Francia e la Bande Dessinée in Italia.

Becoming Human, il tema dell’anno 2019

Cosa ci rende umani? Questa la domanda del festival, che cerca di dare spazio a tutti coloro che vogliono provare a dare una risposta. Un manifesto culturale che si sviluppa attraverso il programma, le sue interpretazioni, gli approfondimenti e le riflessioni che nascono. Al centro di tutto ci sono gli Humans of Lucca, il pubblico e gli ospiti, con l’obiettivo di far vivere appieno la Lucca Experience: fumetti, giochi, gadget, ma anche ricordi che aiutano a “rendere umani”, diversi nel confronto con gli “altri”, nel pieno rispetto di tutti.

Tra post umanesimo e transumanesimo gli eventi in programma rifletteranno sui concetti di intelligenza, volontà ed empatia, per interrogarsi se basta un corpo normativo e normalizzato per essere umani. Diventare umani significa ricordare il compito più importante:  avvicinarsi agli altri, conoscerli e riconoscerli, lasciarsi arricchire da loro.

I biglietti

La prevendita online apre alle 16 di lunedì 29 luglio. I prezzi degli abbonamenti rimangono bloccati allo stesso costo per chi acquista entro il 6 settembre; i Level Up fan dell’edizione 2018 avranno il diritto di prelazione fino al 20 agosto, e chi partecipa alla manifestazione mercoledì 30 ottobre, il prezzo del biglietto sarà più economico.

Gli ospiti

Alessandro Bilotta, interprete della sceneggiatura, partecipa all’evento insieme a Sergio Bonelli Editore, per la vittoria del Gran Guinigi 2018 come Miglior Serie. L’autore è protagonista di una mostra sull’arte dello storytelling.

Luca Carboni, che nel 2006 ha realizzato 3 videoclip ispirati a Corto Maltese, ha ricevuto riconoscimenti al Premio Videoclip Italiano e ai Venice Music Awards. Ammiratore di Hugo Pratt porta per la prima volta alla rassegna toscana un segno tangibile della propria arte per tutto il pubblico di appassionati.

Giorgio Vanni, voce delle sigle come PokemonDragonballOne Piece, ritorna dopo sette anni di assenza tra i brani storici e tutte le nuove produzioni.

Raymond E. Feist è autore della Saga di Riftwar, ambientazione nata da un GdR cartaceo, diventato la base per la saga videoludica di Krondor e presto anche una serie TV. Affronterà il tema della narrativa fantasy che dà vita a veri e propri romanzi di formazione.

Jeff Grubb, esponente della old school di Dungeons & Dragons, è ospite a Lucca per essere padrino della 13° edizione del Torneo Dungeons & Dragons Scatola Rossa.

John Avon, autore di più di 200 artwork per il gioco di carte della Wizards of the Coast (e di alcune copertine di Stephen King), che nel 2015 ha pubblicato il suo primo artbook (Journeys to Somewhere Else) tramite una campagna Kickstarter.

Melissa Benson, ideatrice di creature mostruose per le carte Nightmare, Shivan Dragon e Lord of Atlantis, che ha collaborato sui giochi di ruolo Vampire: the Masquerade e Dragon Storm.

Andrea Lanfri, che guiderà una parata in pieno stile cosplay insieme a Chantal Pistelli, Loris Figoli e Nicola Codega.

Il programma di Lucca Comics & Games 2019

Feltrinelli Comics Show torna con un altro spettacolo gratuito tra fumetto, musica e recitazione con performance artistiche di autori come Labadessa, Sio, Emiliano Pagani e Daniele Caluri, Erri De Luca, Tito Faraci, Roberto Recchioni con Il Muro del Canto e con la partecipazione di Leo Ortolani. Lo show si terrà venerdì 1 novembre, ore 20:30, al Teatro del Giglio di Lucca.

L’Area Japan celebra la cultura giapponese con un’esposizione ideata e curata dal direttore del Museo d’arte orientale Mazzocchi, Paolo Linetti. Una mostra che abbatte la barriera fra la cosiddetta “cultura alta” e la cultura pop, analizzando il percorso che lega la tradizione per l’illustrazione giapponese del XVII secolo ai manga del XXI secolo.

Il Japan Live, cambia location e palinsesto, con performance dedicate alla cultura pop giapponese a 360°. Nell’area si alterneranno laboratori realizzati da cosplayer per altri cosplayer, interviste, performance di idol e karaoke, momenti per proposte culinarie e sfilate.

The Gathering “Lucca Games”, il tempio italiano della community dei giocatori, si prepara con 460 tavoli di gioco e una capacità di oltre 2.000 sessioni in contemporanea. Tutti avranno la possibilità di giocare fra gioco da tavolo, di ruolo, trading card game, miniature, libri-game ma anche illustrazione e narrativa fantasy.

CMON Games sarà il primo workshop dedicato alla scienza e pratica del gioco, grazie alla collaborazione della rassegna con la Scuola Alti Studi IMT.

Nintendo parteciperà anche quest’anno con Super Smash Bros Ultimate, Mario Kart 8 Deluxe, Super Mario Party e The Legend of Zelda Breath of the Wild.

Famiglie e bambini

Lo scorso anno la community della rassegna ha lanciato una sfida: può Lucca Comics & Games diventare una manifestazione per una famiglia?

L’introduzione del Family corner, un nuovo modo di vivere il festival con i più piccoli, dal 2019 dove saranno presenti il Lucca C&G tre Family Corner attrezzati per il cambio dei pannolini, con delle postazioni dedicate all’allattamento e le utilities per preparare e scaldare i pasti per i più piccoli. I tre angoli saranno dislocati nelle principali aree della manifestazione: Comics, Games e ovviamente nel Family Palace.

Due ospiti parteciperanno alla rassegna in questo 2019:

Thomas Astruc, creatore e direttore della serie TV animata Miraculous – Le storie di Ladybug e Chat Noir, che incontrerà tutti i giorni i bambini e le famiglie al Family Palace e sarà disponibile per sketch e firmacopie.

Marco Somà, giovane illustratore italiano e vincitore del premio Andersen.

Commenti