In attesa di novità sul fronte Rcs Libri, e in attesa di nominare il nuovo responsabile della narrativa straniera, prosegue la riorganizzazione alla Mondadori: l'ultima novità riguarda Antonio Franchini, scopritore, negli anni, di tanti esordi italiani di successo - Retroscena

Per fare solo un esempio, è stato lui a scegliere il titolo, più che fortunato, de La solitudine dei numeri primi, fattore che ha contribuito al successo del romanzo d’esordio di Paolo Giordano. Ma negli anni, Antonio Franchini, napoletano, classe ’58, ha “scoperto” (e portato al successo) più di uno scrittore italiano (si pensi anche al caso di Alessandro Piperno).

All’inizio del 2013, nell’ambito di una riorganizzazione interna (proprio come in queste settimane…), a Franchini, allora responsabile della narrativa italiana, venne affidata la guida di tutta la narrativa Mondadori, anche straniera.

Poco più di due anni dopo, e in attesa di novità sul fronte Rcs Libri (nei giorni scorsi il Cda di Rcs “ha deliberato – a seguito di relativa richiesta da parte di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. – di prorogare sino al 29 giugno 2015 il periodo di esclusiva concesso a favore di quest’ultima, al fine di consentire il completamento del processo di due diligence”), a Segrate molte cose si stanno muovendo, in un clima inevitabilmente teso: come abbiamo anticipato pochi giorni fa, nel 50° anniversario degli Oscar Mondadori, alla guida della storica collana è stato chiamato Luigi Belmonte, già responsabile dei Libri nella divisione Periodici (e artefice, tra l’altro, del successo di Mondadori Comics).

In precedenza, avevano lasciato la propria poltrona (rispettivamente di Direttore letterario e Direttore commerciale), Antonio Riccardi e Valerio Giuntini (qui i dettagli); come abbiamo spiegato, la posizione di direttore letterario almeno per il momento non è stata sostituita, ed Enrico Selva Coddè, da pochi mesi AD Mondadori Libri, ha assunto (ad interim) la guida di tutti gli editoriali di Mondadori.

Ora, come detto, in attesa di trovare un nuovo responsabile della narrativa straniera, a quanto risulta a ilLibraio.it è stato chiesto a Franchini, tra i più stimati editor della sua generazione (oltre che apprezzato scrittore), di tornare a concentrarsi sulla sua “specialità”, gli autori italiani. L’inizio è stato fortunato: la seconda edizione del premio Strega Giovani è stata assegnata al candidato Mondadori, Fabio Genovesi. Staremo a vedere come andrà la cinquina di stasera…

LEGGI ANCHE:

Oscar Mondadori, arriva un nuovo responsabile…

Riorganizzazione a Segrate: lasciano Riccardi e Giuntini…

Commenti