"Scavare", romanzo d'esordio di Giovanni Bitetto, esce nella nuova collana Incursioni di Italosvevo edizioni. L'autore, classe '92, racconta una storia d'amicizia, prima simbiotica e poi conflittuale, fra uno scrittore nichilista e un filosofo marxista…

Giovanni Bitetto, nato ad Andria nel ’92, e già noto per i suoi articoli in diverse riviste, pubblica il suo romanzo d’esordio, dal titolo Scavare, nella nuova collana Incursioni di Italosvevo edizioni (la grafica delle cover dei libri è di Maurizio Ceccato).

Scavare Giovanni Bitetto Italosvevo

Una storia d’amicizia, prima simbiotica, poi conflittuale, fra uno scrittore nichilista e un filosofo marxista. Una vicenda che nasce in un paese della provincia pugliese come tanti, dove l’unico modo per non soccombere è coalizzarsi contro i soprusi e le paure comuni. Scappati finalmente dalla crudeltà del luogo, i due inseguiranno le rispettive ambizioni esistenziali, a discapito dell’antico legame che li univa, nell’ambiente accademico di Bologna. La scomparsa improvvisa del filosofo, costringerà lo scrittore a fare i conti con una distanza che per paradosso soltanto la morte sembra in grado di colmare…

Bitetto, che collabora con il Tascabile, The Vision, L’Indiscreto, Not, Esquire, Zero, ha pubblicato dei racconti su effe – Periodico di Altre Narratività, Nazione Indiana, TerraNullius e nell’antologia Odi. Quindici declinazioni di un sentimento (effequ).

Bitetto (Credit Italosvevo)

Nel suo primo romanzo il giovane autore traccia i contorni di un legame che si spinge oltre la morte e che diventa simbolo dell’eterno confronto tra filosofia e letteratura.

Commenti