Il romanzo d'esordio di Angela Sorace è ambientato ai piedi di un vulcano un po’ irrequieto e un po’ addormentato, in un contesto sociale in cui si cerca di tenere alto il valore e l’onore nell'essere nobili

Tra le novità in libreria per Bonfirraro editore segnaliamo Il segreto di don Ciccio, romanzo d’esordio di Angela Sorace. Il libro, proposto nella collana Romanzo B., è ambientato nella Catania del ‘900, ai piedi di un vulcano un po’ irrequieto e un po’ addormentato, in un contesto sociale in cui si cerca di tenere alto il valore e l’onore nell’essere nobili.

Il segreto di don ciccio

Dalle pagine si evince quanto inarrestabile e dominante sia la forza del tempo. Un tempo che prende, lega e divide. Quella che potrebbe sembrare la storia di una qualsiasi famiglia catanese dell’epoca, diventa la storia di tutti noi e dei nostri antenati. Di chi ha vissuto gli anni di una Catania tutta da ricostruire dopo l’eruzione dell’Etna del 1910, dopo la chiamata alle armi per la Prima Guerra Mondiale, dopo l’invasione del colera e del tifo portate in città dai soldati tornati dal fronte; una Catania che, da piccola città qualsiasi della Sicilia, diventa specchio riflesso di una società italiana e mondiale che viveva gli anni più duri e più oscuri della sua storia.

Ma non è solo questo. Pagina dopo pagina ci si può immergere nell’arte, nelle tradizioni, nella storia e nelle leggende, nell’architettura della città siciliana e nella sua grande varietà di usi e costumi. È la dimostrazione di come la determinazione, la solidarietà, l’intraprendenza e la sincerità dei rapporti, se non salvano la vita, possono almeno salvare la giornata. È la dimostrazione che i legami, quelli veri e sinceri, quelli che ci uniscono alla famiglia, agli amici, agli amori o ai luoghi della nostra vita, sono spesso le uniche certezze. È la dimostrazione che il coraggio, seppur bersagliato da mille ostacoli, ripaga (quasi) sempre.

Nell’atmosfera austera, rigida ma anche vivace e colorata della casa in via Crociferi, i Marchese sono i protagonisti del romanzo. Tra intrighi, passioni, segreti, amori e confessioni.

L’autrice, catanese classe 1961, ha trovato la sua vocazione nella professione infermieristica, ed è autrice del breve saggio Viaggiando verso ovest.

Commenti