Con Maria Montessori un viaggio nell’intelligenza pratica ed emotiva dei bambini che permette di scoprire quanto possa essere infantile, a tratti, il mondo degli adulti

“Occorre che l’adulto trovi in sé l’errore ancora ignoto che gli impedisce di vedere il bambino”. Nel saggio Il segreto dell’infanzia (Garzanti, che propone una versione aggiornata) vengono descritti i tasselli fondamentali del metodo montessoriano, a scuola e tra le pareti di casa: il volume delinea infatti, passo dopo passo, l’intero percorso del bambino verso il risveglio della sua coscienza.

In pagine che continuano a stupire per la loro modernità, Maria Montessori descrive l’istintivo e misterioso lavoro compiuto nei nostri primi anni di vita, la crescita libera dello spirito nella giovinezza, e non manca di proporre consigli pratici e amorevoli a quanti, dai genitori agli insegnanti, sono responsabili della crescita e hanno a cuore il mondo dell’infanzia.

Il segreto dell’infanzia un viaggio nell’intelligenza pratica ed emotiva dei bambini che permette, tra giocattoli e bugie, amore e incomprensioni, di scoprire quanto possa essere infantile a tratti il mondo degli adulti, e quanto profondi siano invece l’amore e l’intelligenza dei nostri figli.

Commenti