Da Dario Fo e Franca Rame a Fabrizio de Andrè e Dori Ghezzi, da Carmen Yáñez e Luis Sepúlveda a Renzo Arbore e Mariangela Melato, da Ludovica Ripa di Meana e Vittorio Sermonti a Ombretta Colli e Giorgio Gaber: "La testa e il cuore" di Simonetta Fiori raccoglie interviste a scrittori, attrici, cantautori e artisti che raccontano il loro legame con la propria dolce metà...

“È il privilegio del mestiere del giornalista: condividere, anche se per pochi secondi, racconti privati, ricordi, emozioni di persone che hanno arricchito la vita di molti di noi”. Lo scrive Simonetta Fiori, firma delle pagine culturali di Repubblica, nelle primissime pagine del libro La testa e il cuore (Guanda), una raccolta di interviste a personaggi celebri che esplorano i meandri più reconditi della tenerezza e dell’intimità, ricostruendo i legami indissolubili che hanno unito, nella vita privata, coppie note della vita pubblica.

Simonetta Fiori la testa e il cuore

Da Julian Barnes e Pat Cavanagh a Dario Fo e Franca Rame, da Carmen Yáñez e Luis Sepúlveda a Liliana Segre e Alfredo Belli Paci, da Ludovica Ripa di Meana e Vittorio Sermonti a Giorgio Gaber e Ombretta Colli, da Fabrizio De Andrè e Dori Ghezzi a Aleksandra Kania e Zygmut Bauman, il libro svela momenti di intimità e ricordi privati, aprendo al pubblico le porte di un mondo dove anche i più grandi sono fragili e i più forti tribolano, perché “quella tra testa e cuore è una storia che non finisce mai. E fatalmente ci riguarda tutti”, come scrive Fiori.

Alcune sono storie di lungo corso, come quella tra Yáñez e Sepúlveda, che si sono conosciuti giovanissimi e ritrovati molti anni dopo, quando erano sopravvissuti alle torture e al regime di Pinochet; altre sono state alle base di una produzione artistica brillante, come il legame tra Fo e Rame; altre ancora sono storie inaspettate, che giungono tardi, alla fine del viaggio, come è accaduto a Aleksandra Kania e Zygmut Bauman. Ogni storia è diversa eppure affine alle altre nel suo coinvolgere La testa e il cuore: piccole insicurezze, gelosie, i gesti folli degli innamorati, i dolori rimarginati dal tempo e la grande complicità che si cela dietro tante coppie di artisti, scrittori, musicisti e attori; parole sussurrate, scherzi seducenti e colloqui privati vengono raccontati dagli stessi protagonisti. “Mi hanno consegnato il loro tumulto interiore fidandosi del mio ascolto”.

Dopo aver pubblicato Il grande silenzio. Intervista sugli intellettuali Alberto Asor Rosa e Italiani senza padri. Intervista sul Risorgimento a Emilio Gentile (entrambi Laterza), Simonetta Fiori raccoglie queste interviste, pubblicate tra il 2015 e il 2019 su Repubblica, in un nuovo volume dalla sistemazione cronologica, dove trovano spazio anche le nuove conversazioni, ancora inedite. Alcuni degli intervistati, nel frattempo, non sono più tra noi, ma le confessioni intimistiche e il profondo affetto mantengono vive, sulla pagina, le emozioni che hanno forgiato unioni sincere.

Commenti