Articolo

Sui passi di Rebecca West

Nel caso, alquanto ironico, di Rebecca West, la scrittrice vede la luce prendendo l'identità di un personaggio letterario: come a dire, la realtà che si traveste da finzione per creare altra arte. Oggi verrebbe definita un’operazione naif, un vezzo o una performance artistica. Dunque, prima di assumere il nome…

Articolo

Dal gekiga al manga: alla riscoperta dei maestri orientali del fumetto

Il Giappone è nel cuore degli italiani da sempre, ma negli ultimi anni il legame è andato rinforzandosi sempre di più. Alla base di tanta fascinazione per il paese del Sol Levante ci sono vari aspetti in comune con il nostro, come ad esempio la passione per il cibo e l’estetica. Lo spiega bene Giorgio Amitrano, il…

Articolo

Da Corto Maltese a “Il Porto proibito”: come il fumetto racconta il mare

La grande letteratura a fumetti italiana ha le sue origini in un celebre titolo dedicato al mare di Hugo Pratt, Una ballata del mare salato, in cui esordisce il personaggio di Corto Maltese. Considerato il primo romanzo a fumetti nostrano, datato 1967, la Ballata è ambientata nelle affascinanti isole di Bougainville,…

Articolo

Quando i fumetti abbandonano le parole: la potenza dei wordless novel

Si può parlare di fumetto anche quando manca la sua parte testuale? Questa domanda è alla base di molte riflessioni in merito alla definizione di fumetto stesso e a ciò che lo differenzia dalla semplice illustrazione. Ovviamente la narrazione e la storia fanno la differenza, ma non solo. Come spiegava il fumettista…

Articolo

Viaggi a fumetti: graphic novel per scoprire il mondo

Il fumetto non ha inventato niente: il carnet de voyage, i quaderni di viaggio, esistevano prima ancora della fotografia, che gli artisti usavano per imprimere sulla carta le proprie impressioni del viaggio. Non esistevano cartoline e l’unico modo per ricordare un luogo era appunto disegnarlo. Era il 1832, e grazie…