Pordenonelegge compie vent’anni: la "festa del libro con gli autori" torna dal 18 al 22 settembre. Ecco gli ospiti (tra gli altri, Cercas, Falcones, Vilas, Grossman, Dorn e Ben Jelloun), le novità e il programma dell’edizione 2019

La ventesima edizione del festiva del Libro con gli Autori è pronta a iniziare: Pordenonelegge in programma dal 18 al 22 settembre rinnova l’appuntamento nell’agenda culturale italiana. Anche quest’anno – come spiega la presentazione – la missione del festival è raccontare il mondo, sentire le sue voci, orientare in una realtà a volte sfuggente se non incomprensibile, con l’idea di fondo che i libri siano il luogo dove il sapere si stratifica e si intreccia.

Pordenonelegge diventa “il luogo di un confronto ampio, vario e senza pregiudiziali”: dalla saggistica, all’economia, al linguaggio pop, alle contaminazioni fra musica teatro e letteratura. La prima notizia è il conferimento a Svetlana Aleksievi del Premio Crédit Agricole FriulAdria La storia in un romanzo, per aver raccontato il dramma corale di vittime e carnefici della Grande Utopia comunista. Sullo sfondo della tragedia collettiva legata al crollo dell’Unione Sovietica e della nascita di una nuova Russia, Aleksievič ha raccolto le storie di contadini, operai, studenti, intellettuali, nonché dimenticati eroi che non hanno saputo rassegnarsi.

Il programma

Anche quest’anno a pordenonelegge.it ci saranno nomi della letteratura italiana e internazionale. A inaugurare il festival sarà una serata dedicata allo scrittore Javier Cercas, mentre a seguire saranno presenti Michela MarzanoNadia TerranovaPietro SpiritoGiaime AlongeAndrea Purgatori, Ottavia CasagrandeIlaria TutiGiovanni ZanolinGiovanni PacchianoMassimiliano Santarossa, Stefania AuciEmanuele TerminiAnnalisa StradaPiersandro Pallavicini, Cinzia LeoneGiovanni GrassoEnrico Galiano, Eraldo AffinatiFrancesco Mandelli, Concita De GregorioMauro Covacich, Aldo Cazzullo, Fabrizio Roncone e Chiara Valerio.

Michela Murgia racconterà invece dieci storie di donne anticonformiste, scomode, spesso antipatiche e talentuose; tra gli altri ospiti e Loreta Minutilli, Francesco PiccoloValerio Massimo Manfredi, Michele Zisa, Fulvio Ervas Piero Vigutto.

Un dialogo su crimini e criminali quello fra due re del noir Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo. Altre conversazioni avverranno tra Eleonora Molisani e Francesco Musolino, Simona Sparaco e Loredana Lipperini, Fabio Geda e Romana Petri, Marco Missiroli e Marino NiolaEmanuele Trevi e Alessandro Zaccuri, Davide Barilli e Massimo OnofriLorenzo Pavolini e Romolo BugaroPaolo Valentino e Maura MaioliEdoardo Albinati e Valeria Parrella, Lorenzo Marone e Cristina CaboniMirella Serri e Zita Dazzi, Maria Pia De Conto e Stefano Zangrando, Massimo Rizzante con Sylvie Richterova e Bozidar Stanisic, Francesco Pecoraro e Domenico De Masi, Mauro Corona e Matteo Righetto, Lorenzo Tomasin e Giuseppe Patota.

Scorrendo l’elenco degli ospiti della ventesima edizione, si leggono, tra gli altri, i nomi di Serena Vitale, Alberto Camerotto, Marcella Farioli, Alessandro Iannucci, Massimo Manca, Chiara Valerio, Alberto Giuliani, Marco Balzano, Leonardo G. Luccone, Giulio Mozzi, Filippo La Porta, Nicola Chiaromonte, Mauro Novelli, Federico Faloppa.

Continua anche quest’anno la collaborazione tra pordenonelegge e il Premio Campiello Letteratura. Nella serata di apertura sarà presente il vincitore della 57^ edizione e un secondo appuntamento sarà invece dedicato al Campiello Giovani, con la partecipazione dei cinque finalisti. Nuova sarà la presentazione del Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, ponendo in rilievo la sua attenzione per la natura e l’ambiente. Non mancherà l’appuntamento dedicato al Premio Scrivere per Amore, che ampia quest’anno i suoi orizzonti.

Vi sarà una presenza di autori stranieri, come il già citato Cercas, Manuel Vilas, Ildefonso Falcones, David Grossman, Wulf Dorn,  Simone Buchholz, Stuart Turton,  Andrée A. Michaud, Tahar Ben Jelloun, Sara Shepard, Marie-Aude Murail, Peter Cunningham, Stéphanie Hochet,  Jan Brokken, Imre Oravecz, David Szalay, Rumena Buzharovska, Bronja Zakelj, Timur Vermes, Long Litt Woon, Hanne Ørstavik, Saskia Vogel, Daniel Saldaña Parìs e Aleksej Nikitin.

Per mantenere un orientamento rispetto a ciò che succede attualmente, ci sarà la presenza di alcuni giornalisti italiani come Bruno Vespa, Beppe Severgnini, Mario Calabresi, Carlo Verdelli, Ferruccio De Bortoli, Enzo Risso, Renato Mannheimer, Giorgio Pacifici, Nando Pagnoncelli, Alessandro Giraudo, Antonio Selvatici.

Anche quest’anno, pordenonelegge proporrà una serie di incontri sul tema dell’economia legata all’etica e all’innovazione con Stefano Zamagni, Luigino Bruni, Jacopo Sforzi, Pier Angelo Mori, Antonio Calabrò, Stefano Miani, Riccardo Viale. Gli incontri dedicati alla storia, alla scienza e alla filosofia si concentreranno sul dialogo fra Alberto Asor Rosa, Massimo Cacciari, Carlo Ginzburg, Corrado Augias, Ilaria Simeone, Luciano Mecacci, Luciano Canfora, Elisabetta Moro, Nadia Fusini, Jacques Rupnik, Guido Crainz, Luciano Canfora, Alain Touraine, Armand Farrachi, Ivano Dionigi, Riccardo Calimani, Mauro Magatti.

Tre incontri saranno poi dedicati all’amore con Eva Cantarella, Massimo Recalcati, Paolo Crepet, Alessandra Arachi, Giulio Giorello e Pietro Greco. Francesca Rossi illustrerà le novità e i pericoli dell’intelligenza artificiale. Su questo argomento si esprimeranno anche Marcus Du Sautoy, Patrizia Caraveo, Amedeo Balbi e molti altri.

Don Luciano Padovese spiegherà come vita serena non dipende mai da grandi eventi, ma dall’impegno di rendere straordinario ogni momento ordinario della propria esistenza. Matteo Venier terrà una lezione sulle opere di Iacopo di Porcia. Mentre Fabiana Martini, Fabiana Nascimben, Francesco Stoppa e Laura Lionetti parleranno della città delle donne, quando la paura dell’altro genera violenza.

Anche quest’anno ci sarà la collaborazione con l’Enciclopedia Treccani, sui temi della formazione e dell’autoformazione basata sulla conoscenza. Il lavoro dell’Enciclopedia Treccani continua quindi con il suo progetto formativo, Treccani libreria, e i suoi esiti. Verrà presentata la rivista quadrimestrale Enciclopedia Italiana edita da Treccani, a cura di Emma Giammattei e Vincenzo Trione.

Anche per questa edizione non manca lo spazio per la poesia, due celebri poeti saranno ospiti del festival, Patrick McGuinness e Metin Cengiz. Presso la Libreria della poesia, a cominciare da giovedì 20 settembre alle 16.00 gli incontri con Domenico Cipriano, Gianluca D’Andrea, Milo De Angelis, Lorenzo Chiuchiù, Massimo Raffaeli, Tommaso Giartosio. Sabato 21 settembre Stefano Dal Bianco e Alberto Bertoni dialogheranno sulle direzioni della poesia contemporanea.

Novità di quest’anno è I poeti di vent’anni, il premio ai nati dall’1 gennaio 1989 al 31 dicembre 1998. Il vincitore verrà proclamato tra una terna di finalisti, scelti entro il 31 luglio dalla giuria, composta da Roberto Cescon, Azzurra D’Agostino, Tommaso Di Dio, Massimo Gezzi e Franca Mancinelli. L’attenzione di pordenonelegge per i giovani si rivolge inoltre alle scuole superiori con due workshop per il biennio condotti dalla poetessa Isabella Leardini.

Giovedì 19 settembre sotto la Loggia del Municipio ci saranno due appuntamenti dedicati alla poesia di Federico Tavan. Senza dimenticare le letture poetiche, si terranno due incontri mercoledì 18 con Maurizio Benedetti, Fabio Franzin, Ferruccio Giaccherini, Andrea Longega, Luigi Natale, Claudio Pasi, Francesca Piovesan e Lino Roncali, fino alle classiche letture serali di venerdì 20 e domenica 22 alle 21 con Franco Buffoni, Pietro Cardelli, Valentina Colonna, Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Umberto Fiori, Carmen Gallo, Tommaso Giartosio, Cristiano Poletti, Fabio Pusterla, Stefano Simoncelli e Giovanna Cristina Vivinetto

Sul sito del festival il programma completo del festival e tutte le informazioni.

Commenti