"Il Cda ha deciso di aggiornare i lavori nella riunione convocata per il 6 marzo". I sindacati contrari alla cessione dell'Area Libri a Mondadori

Si è concluso con un rinvio della discussione l’atteso Cda straordinario di Rcs Libri dedicato alla proposta d’acquisto, assai discussa sia dal mondo culturale sia da quello politico (nei link sotto tutti i dettagli, ndr), da parte di Mondadori. In via Rizzoli presenti tutti i consiglieri, tranne Roland Berger. Note, alla vigilia, le posizioni divergenti sull’offerta d’acquisto non vincolante.

Si legge in un breve comunicato arrivato dopo ore di discussione: “il Consiglio di Amministrazione di Rcs MediaGroup si è riunito in data odierna sotto la presidenza di Angelo Provasoli e ha deciso di aggiornare i lavori, per completare l’esame dei punti all’Ordine del Giorno, nella riunione convocata per il 6 marzo prossimo”.

A precedere il Cda, la lettera aperta consegnata ai consiglieri dalle rappresentanze sindacali, per chiedere che non sia venduta l’Area Libri.

LEGGI ANCHE:

Mondadori-Rcs Libri, interviene Franceschini: “Sono molto preoccupato”

“I libri sono il business strategico e prioritario per Mondadori”. Ernesto Mauri, Ad del gruppo Mondadori, parla della possibile acquisizione di Rcs Libri

Mondadori che “punta” Rcs Libri… L’opinione di Stefano Mauri (GeMS)

Veronesi: “Mondadori-Rcs? Un’unione insana. La politica faccia pressione per evitare quest’anomalia”

Mondadori-Rcs Libri, Eco e altri scrittori e intellettuali dicono no

Editoria: alcune cose che cambierebbero se Mondadori comprasse Rcs Libri

Mondadori Libri, Cavagnino nuovo direttore generale. E Ferrari “torna al collegio”…

“Conteranno i fatti, non i sentimenti”. Ferrari ci racconta il ritorno in Mondadori

Commenti