Ernesto Mauri, Ad del gruppo Mondadori, parla della possibile acquisizione di Rcs Libri: "Nell'attuale situazione del mercato italiano del libro per difendere le case editrici bisogna ritornare a fare profitti" - I dettagli

“E’ evidente che oggi i libri sono il business strategico e prioritario per Mondadori”. Intervistato dal mensile Prima Comunicazione, Ernesto Mauri, Ad del gruppo, commenta la sempre più probabile e sempre più discussa acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori, in attesa del Cda straordinario di Rcs del 2 marzo (e lo fa mentre sui giornali si fa notare la coincidenza tra la polemica su Mondadori-Rcs Libri e il lancio dell’opa della Fininvest – della famiglia Berlusconi – sulle torri della Rai).

Argomenta l’Ad, da due anni alla guida di Segrate: “I due business fondamentali della Mondadori sono i periodici e i libri. Prima i libri avevano una marginalità inferiore ai periodici, adesso è il contrario e in più sono un settore dove il digitale non rappresenta un rischio ma una opportunità di crescita”. Mauri commenta anche i rischi collegati alla possibilità di dar vita a un super-gruppo: “Nell’attuale situazione del mercato italiano del libro per difendere le case editrici bisogna ritornare a fare profitti. E questa è la migliore garanzia d’indipendenza”.

Il rischio concreto, però, numeri alla mano è di dar vita a un colosso in grado di controllare il 40% del mercato librario (per fare solo due esempi, insieme, Mondadori ed Rcs Libri nel mercato dei tascabili insieme sfiorerebbero il 70%, e pubblicherebbero il 25% dei testi scolastici): “In un mercato del libro di dimensioni ridotte come quello italiano, di fronte alla contrazione delle vendite a cui assistiamo da tre anni a essere minacciata è la solidità economica delle case editrici e di conseguenza la loro possibilità d’investire. Prima di tutto sugli autori, che sono il vero patrimonio”, questa la risposta del manager.

Di sicuro, queste dichiarazioni non placheranno le polemiche.

LEGGI ANCHE:

Mondadori-Rcs Libri, interviene Franceschini: “Sono molto preoccupato”

Mondadori che “punta” Rcs Libri… L’opinione di Stefano Mauri (GeMS)

Veronesi: “Mondadori-Rcs? Un’unione insana. La politica faccia pressione per evitare quest’anomalia”

Mondadori-Rcs Libri, Eco e altri scrittori e intellettuali dicono no

Editoria: alcune cose che cambierebbero se Mondadori comprasse Rcs Libri

Mondadori Libri, Cavagnino nuovo direttore generale. E Ferrari “torna al collegio”…

“Conteranno i fatti, non i sentimenti”. Ferrari ci racconta il ritorno in Mondadori

Commenti