Nella classifica dei libri di narrativa italiana più venduti nel 2019 protagonisti sono autrici e autori del sud Italia, a partire dai siciliani Andrea Camilleri e Stefania Auci

Solo tre autori nati nel centro-nord (Fabio Volo, Antonio Scurati e Antonio Manzini). Per il resto, nella classifica dei libri di narrativa italiana più venduti nel 2019 (rilevazioni Nielsen dal 31 dicembre 2018 al 15 dicembre 2019), protagonisti sono autrici e autori del sud Italia, a partire dai siciliani Stefania Auci, autrice rivelazione del 2019 e Andrea Camilleri (venuto a mancare lo scorso 17 luglio):

Stefania AuciI leoni di Sicilia (Nord);
Andrea Camilleri Il cuoco dell’Alcyon (Sellerio);
Gianrico CarofiglioLa versione di Fenoglio (Einaudi Stile Libero);
Antonio Scurati M Il figlio del secolo (Bompiani);
Gianrico CarofiglioLa misura del tempo (Einaudi Stile Libero);
Elena FerranteLa vita bugiarda degli adulti (e/o);
Fabio VoloUna gran voglia di vivere (Mondadori);
Antonio ManziniRien ne va plus (Sellerio);
Elena FerranteL’amica geniale (e/o);
Elena FerranteStoria del nuovo cognome (e/o);

Specifichiamo che quella qui sopra (tratta da La Lettura) è una classifica parziale, che si ferma al 15 dicembre. Mancano infatti i dati delle ultime due settimane dell’anno, quelle dei decisivi regali dell’ultimo minuto. E a proposito di classifiche parziali, in attesa dei dati dal 16 al 31 dicembre 2019, su Robinson (in questo caso i dati sono di Gfk) in testa c’è Camilleri, con la saga dei Florio che lo segue praticamente a un passo. Di certo, quando avremo la top ten definitiva la vetta resterà in Sicilia…

A conferma del successo di autrici e autori del sud quest’anno, e della Sicilia in particolare, se si guarda poi alla top ten generale, si trova anche Me contro Te (la coppia siciliana formata da Luì e Sofì, protagonista sui social in libreria).

Commenti