"Le bambinacce", scritto a quattro mani da Veronica Raimo e Marco Rossari, è un canzoniere ironico-erotico composto da componimenti in versi illustrati, ciascuno dei quali intitolato a una "bambinaccia" che fa o è qualcosa di ogni volta diverso; e che, soprattutto, pensa e immagina il sesso…

La bambina che aveva scoperto una cosa, oppure La bambina che odiava i tabù, La bambina che era sempre bagnata, sono solo alcune delle protagoniste della raccolta Le bambinacce (Feltrinelli), il canzoniere ironico-erotico composto da cinquanta giocosi e stralunati componimenti in versi, ciascuno dei quali intitolato a una “bambinaccia” che fa o è qualcosa di ogni volta diverso, ma che, soprattutto, pensa e immagina il sesso.

Raimo-Rossari_Le bambinacce

Marco Rossari e Veronica Raimo
Marco Rossari e Veronica Raimo – foto di Adolfo Frediani

In scena, tra le screziature, vediamo emergere i ritratti di una femminilità forte, vitale e complessa, sicura di sé, irriverente alle norme sociali e disinibita.

Raimo-Rossari_Le bambinacce

Le penne che hanno firmato questa intelligente provocazione culturale che mescola il piacere, il desiderio, la malinconia, la curiosità, sono Veronica Raimo, traduttrice e autrice di libri come Miden (Mondadori), Il dolore secondo Matteo (minimum fax, 2007) e Tutte le feste di domani (Rizzoli, 2013), e Marco Rossari, scrittore e traduttore, autore, tra gli altri, di Nel cuore della notte (Einaudi).

Raimo-Rossari_Le bambinacce

Le bambinacce racconta l’amore, ma anche l’incertezza, l’autolesionismo, l’omosessualità, il travestitismo, la promiscuità, perfino i filmini messi in rete a rovinare le ragazze, fino al metafisico. Tutto fatato e stravolto, ma pure godibile e comico.

A fare da contrappunto, una dozzina di immagini in bianco e nero (dell’illustratrice Mariachiara di Giorgio) continuano il raffinato, impertinente, gioco letterario.

Commenti