Da un po’ di tempo sono tornate di moda e si stanno moltiplicando le possibilità di iscriversi a servizi letterari via posta. Si tratta di progetti culturali ai quali collaborano designer, scrittori, librai, editori, illustratori, allo scopo di recapitare buste (o vere e proprie box) con dei contenuti pensati per gli amanti della lettura – L’approfondimento

Immaginate la scena: è lunedì mattina e fuori piove. Cercate nei fondi del caffè la voglia di iniziare con il piede giusto la giornata, ma invano. Poi qualcuno suona alla porta, vi affacciate sulla soglia e rientrate con un pacco colorato tutto da scartare. Dentro, a rallegrarvi l’umore, un libro che profuma di nuovo, tisane aromatiche, segnalibri e cartoline.

Se avete familiarità con queste sorprese, o se pensate di essere il tipo di persona che vorrebbe regalarsene (o regalarne) una per poi non farne più a meno, questo viaggio fra le subscription e box letterarie potrebbe riservarvi non poche scoperte.

Da un po’ di tempo, infatti, sono tornate di moda e si stanno moltiplicando le possibilità di iscriversi a dei servizi letterari via posta. Si tratta di progetti di cultura ai quali collaborano designer, scrittori, librai, editori, illustratori e chi più ne ha più ne metta. Lo scopo? Recapitare buste o vere e proprie scatole con dei contenuti pensati per gli amanti della lettura, i cui prezzi vanno da 15 euro fino a 80 circa, a seconda del servizio prescelto e del tipo di spedizione.

Come funziona? Ebbene, dipende, perché di opzioni ne esistono appunto per tutti i gusti.

Abbonandosi a Hoppípolla, per esempio, si riceve una box letteraria ogni due mesi che contiene un saggio o un romanzo, e un nuovo numero della rivista indipendente Oblò (con citazioni, poster e spunti a tema libri), insieme a oggetti artigianali e artistici legati fra loro dalla stessa tematica, che vengono affidati a creative designer sempre diversi e dall’immaginazione sorprendente.

La Re-belle box, invece, cambia tema ogni mese e contiene poster, prodotti di bellezza o di home design, con incursioni frequenti anche nella musica. Il suo pezzo forte, di solito, è un libro illustrato, un graphic novel o comunque una storia da mangiare con gli occhi, di recente pubblicazione e curata da case editrici spesso poco note al grande pubblico: ciò consente di scoprire nuove realtà indipendenti mentre ci si tuffa in una nuova avventura.

hoppipolla, box letterarie

Box #41, foto di hoppipolla.it

Se preferite i fantasy e gli young adult, potrebbero fare più al caso vostro Librinscatola e Dreamer whale che, rispettivamente ogni trenta ogni sessanta giorni, inviano novità di genere accompagnate da gadget (ancora una volta a tema) per rendere la lettura un’esperienza variegata.

Poniamo che non vi piacciano le sorprese, quantomeno non quando si parla di libri: niente paura, perché potete spulciare le proposte della Piccola farmacia letteraria, che permette di acquistare box letterarie rivelandone già il contenuto (si vedano la Masters of ansia box, il Kit aggiustacuori autostima edition o la Box Prendila con filosofia).

Per di più, ognuno di questi progetti annuncia in anticipo il nuovo tema sui social, suggerendo spunti e spoiler a chi li vuole, e sul sito ufficiale ha anche un e-shop in cui acquistare una selezione di oggetti presenti nelle box letterarie passate, nel caso in cui ve le siate perse o in cui vogliate scegliere cosa vi interessa procurarvi di volta in volta.

E non è tutto, dal momento che, oltre alle box letterarie, esistono anche quelle di cartoleria, strumenti da disegno e accessori da scrivania spedite ogni mese con un tema diverso da Papervictim, oppure acquistabili in ogni momento sul sito colorato e creativo di Elinor Marianne, pensato soprattutto per lettrici, scrittrici e “affollatrici da scrivania“.

Di recente, poi, sono nati il Secret Mag Club, un abbonamento a sorpresa di Frab’s che ogni mese permette di ricevere una rivista o prodotto editoriale cartaceo edito in Italia o all’estero, e un progetto che porta nella vostra cassetta delle lettere dei racconti inediti. In questo secondo caso parliamo di APRI, tramite il quale arriva agli abbonati “una busta con un racconto in forma epistolare, accompagnato da fotografie, biglietti e cartoline che sono parte del racconto stesso”.

the flower letters, box letterarie

Audrey Rose collection, foto di theflowerletters.com

Un’operazione simile la fa oltreoceano The Flower Letters, che fa immergere due volte al mese per un anno in una lunga e coinvolgente storia epistolare, scritta in inglese e ambientata durante la seconda guerra mondiale. Le spedizioni sono attive anche in Italia, e lo stesso accade con molte altre subscription angloamericane.

Se, per esempio, volete leggere un fantasy, un classico o uno young adult in lingua originale, potete optare per le box letterarie mensili di Litjoy Crate o di Owl Crate, mentre grazie a Culture Carton arriva, insieme ai libri, una linea di prodotti maschili ogni trenta giorni.

Anche per gli amanti dell’inglese, comunque, esistono sia un’opzione personalizzabile – ovvero Tailored Book Recommendations, che fa inserire gusti di lettura e che fa poi scegliere a un esperto i prodotti più in linea con il profilo dell’utente – sia una con spoiler pre-acquisto sul sito di Cratejoy, che al suo interno propone una miriade di box letterarie.

Tra le altre abbiamo adocchiato il Book club femminista, la combo Caffè e classici, la box per amanti dei viaggi, di letteratura afroamericana, o della scrittura, nonché quella per prendersi cura di sé e per esplorare l’universo vintage, ma le alternative sono davvero un’infinità.

E se, arrivati a questo punto, state pensando che vi piacerebbe leggere qualcosa anche in altre lingue, sappiate che in Italia spediscono box letterarie un po’ da tutto il mondo. La francese LaKube, per citarne una, permette ogni mese di ricevere un libro a sorpresa o di indicare una preferenza di massima, come sempre recapitata insieme ad altri gadget, mentre in Spagna Bookish sceglie tema e romanzo ogni mese, inviando il tutto con spedizione tracciabile, e Japan Box viene incontro in un colpo solo a chi ama la cancelleria e il Giappone.

lakube, box letterarie

Kube Originale, foto di lakube.com

Per esporre anche bambini e bambine a un multiculturalismo divertente ed efficace, esistono poi Labirint, che dalla Russia invia testi per grandi e piccini, Librileo in Germania, che invece si dedica solo alla lettura per l’infanzia, e le box letterarie di Reading Panda, in cui vengono proposti libri in cinese semplificato per un pubblico giovanissimo.

Anche quando avrete testato queste e altre opzioni e penserete di avere esaurito le gioie del lunedì, non disperate: nuove box letterarie e subscription nascono con frequenza, motivo per cui non correrete il rischio di restare a corto di regali tanto facilmente…

Libri consigliati