Libri da ombrellone

Per quest’anno, come prescritto da una celebre canzone, il suggerimento è non cambiare: stessa spiaggia, stesso mare. Quanto alle letture da portare sotto l’ombrellone, però, possiamo senz’altro essere un po’ più creativi. Lista dei libri alla mano, iniziamo a dare un’occhiata a tutti i titoli che ci siamo appuntati nel corso dei mesi: quali saranno i prescelti che ci terranno compagnia sotto il sole?

Non è sempre facile scegliere i libri da leggere in vacanza: da una parte vorremmo recuperare i classici o i più acclamati tra i romanzi contemporanei, magari fermi ad aspettarci sul comodino o sullo scaffale della libreria di casa da troppo tempo, dall’altra sarebbe interessante approfondire alcuni argomenti con saggi d’attualità.

Ecco perché vogliamo arrivare in vostro soccorso e fornirvi alcuni consigli di lettura, delineando quello che potrebbe essere considerato l’identikit del libro da ombrellone (fermo restando, ovviamente, che a seconda dei propri gusti e delle proprie inclinazioni, qualsiasi libro può essere letto sempre, ovunque e da chiunque!).

Partiamo dall’inizio. I libri da ombrellone devono (o dovrebbero) avere una caratteristica imprescindibile: una trama avvincente, ammaliante, entusiasmante, appassionante. Insomma, una storia ben costruita, ricca di colpi di scena e di personaggi travolgenti è essenziale per rientrare a pieno nella categoria. Benvenuti quindi a gialli, noir, polizieschi, thriller e romanzi rosa: la nostra attenzione deve essere completamente rapita, assorta, non dobbiamo farci distrarre da nulla, né dall’amico che ci invita alla partita di beach volley, né dal granitaro che sfila sul bagnasciuga, né tanto meno dalle grida dei bambini che si rincorrono lungo la passerella bollente.

Ma attenzione, perché un intreccio ben articolato non basta per guadagnarsi il titolo più ambito dell’estate. Necessaria è anche una prosa fluida. Ci sono già troppi ostacoli nel leggere in spiaggia: sole accecante, folla incontrollabile, caldo asfissiante e distrazioni in ogni dove. Dobbiamo capire quasi subito cosa stiamo leggendo, senza troppi indugi ed esitazioni. La storia deve catapultarci in un altro mondo e conquistarci immediatamente, fin dal primo momento. Per questo sono ottimi tutti quei libri cosiddetti “page turner“, ovvero quelli per cui è impossibile staccare gli occhi dalla pagina.

E poi, cos’altro? E poi c’è un’altra piccola peculiarità – non strettamente indispensabile – che un buon libro da ombrellone dovrebbe avere: un sequel. Se vi conosciamo bene, farete fuori un libro in meno di una settimana, ecco perché è auspicabile che esista anche un seguito che riprenda temi e personaggi della storia che abbiamo amato. Dunque non esitate a privilegiare saghe, cicli e pubblicazioni seriali che si articolano in più volumi: del resto l’estate è lunga, avrete tutto il tempo per dedicarvi a letture intense.

Seguendo quanto scritto, abbiamo stilato un elenco di romanzi – che non ha la pretesa di essere esaustivo e in cui i titoli (pubblicati negli ultimi anni) non sono in ordine di importanza – da portare in spiaggia durante le vacanze così, quando vi chiederete quali libri leggere in questa estate 2020, avrete già pronta una comoda e ricca lista da cui attingere…

Libraio luglio 2020

Non è finita: tanti altri consigli di lettura per l’estate 2020 nell’ultimo numero della nostra rivista. Scarica il pdf de Il Libraio