L'autunno è una stagione ideale per la lettura. Lo confermano questi 10 motivi...

Sul leggere in autunno

L’autunno è una stagione ideale per leggere. Le temperature ancora miti, le giornate che si accorciano e il ritorno a scuola e al lavoro sono dei veri e propri alleati per la lettura. Qualche tempo fa avevamo già dedicato attenzione a questa splendida stagione che, oltre alle foglie arancioni, porta serenità e grande voglia di leggere un bel libro accoccolati sul divano. Magari con una tazza di tè in mano e una coperta sulle gambe.

Ecco allora 10 motivi, raccolti da Bustle, per cui è impossibile non cedere alla tentazione di leggere un libro in autunno.

Il clima

Come abbiamo già detto, le temperature che calano sono un ottimo alleato. Niente invoglia a prendere in mano un libro come starsene sotto a una coperta a sorseggiare una bevanda calda. Per passare il tempo serve proprio una bella lettura.

Il tempo per leggere

In estate tra lavori da concludere prima delle ferie, vacanze da programmare ed esami da preparare, non sempre è facile leggere quanto si vorrebbe. In autunno, invece, ritornati ai soliti ritmi, si riesce più facilmente a rientrare nei propri standard di lettura e a dedicarsi ai volumi tralasciati durante l’estate.

 

Halloween e i travestimenti

Negli ultimi anni anche da noi sta diventando sempre più normale festeggiare Halloween il 31 ottobre. Perché non approfittare di questo “secondo Carnevale” per indossare i panni dei propri personaggi preferiti. Tratti dai libri, si intende.

Il clima permette di leggere ancora all’esterno

In pausa pranzo è ancora possibile portarsi un libro al parco e starsene un po’ soli, a leggere. Ma anche durante il finesettimana e alla sera. Le temperature autunnali durante le giornate di sole sono ancora miti ed è molto piacevole leggere all’aria aperta: non fa più caldo come in estate e il sole non è più così accecante.

Il ritorno a scuola e al lavoro

Sia il rientro a scuola che quello al lavoro implicano nuovi libri da leggere per motivi accademici, ma anche di formazione. Inoltre i pendolari lo sanno bene: poche cose invogliano alla lettura come i lunghi tragitti sui mezzi pubblici, a cui abbiamo già dedicato un articolo.

La tranquillità dell’autunno

Tra l’euforia dell’estate e la pazzia del Natale si trova l’autunno. La stagione è fatta apposta per rilassarsi e prendersela comoda, rientrare nella quotidianità dopo le ferie, ma anche ricaricarsi in vista delle festività. Quale attività possiamo consigliarvi che sia migliore della lettura per ricaricare le batterie? Che domanda: nessuna.

I cappotti e le borse più grandi

Non ci avete mai pensato, vero? Ma in autunno, grazie a cappotti e a borse più grandi in cui riporre tutto il necessario per il lavoro o la scuola, diventa più semplice portare con sé un libro da leggere nei momenti liberi.

Le sere si fanno più buie

Se in estate il sole tramonta tardi e la voglia di uscire anche dopo cena aumenta di giorno in giorno, con l’arrivo dell’autunno e l’abbassamento delle temperature, cade in picchiata l’interesse per le uscite serali. Quando poi pioviggina o sale la nebbia… Brr! Meglio starsene a casa a leggere un libro.

In realtà…

Per un lettore qualsiasi stagione è perfetta per leggere. Che sia estate o inverno, poco importa a chi ama immergersi nelle storie raccontate nei libri.

LEGGI ANCHE – Un plaid, un infuso e un buon libro

Commenti