Dai bestseller del momento ai ricettari e ai manuali di culto, passando per romanzi a tema e guide a culture culinarie lontane, senza dimenticare il mondo del vino: una selezione di libri sulla cucina, sul cibo e sulla storia vinicola (che non tralascia le diete)

È un classico. Con l’avvicinarsi del nuovo anno iniziano a fioccare liste di buoni propositi: tra iscriversi in palestra, stravolgere il proprio look e dedicare più tempo alla lettura, c’è una promessa che non manca mai: imparare a cucinare.

Diciamocelo: “Da gennaio organizziamo più cene a casa” è una delle frasi che continuiamo a ripetere ogni anno, sperando davvero di poter sfuggire al richiamo irresistibile del solito ristorante che ormai frequentiamo da mesi. Ma si sa, le buone intenzioni molto spesso non bastano. Per portare avanti un progetto (pur piccolo che sia) c’è bisogno di un po’ di impegno, di costanza e, qualche volta, anche di ispirazione.

Per questo abbiamo voluto aiutarvi a coltivare le vostre passioni, proponendovi una selezione di libri sulla cucina e sul cibo (scelti soprattutto tra le novità del 2019), perché non c’è niente di meglio che una bella lettura per ritrovare la voglia di mettersi alla prova.

Iniziamo questa selezione (che non pretende di essere esaustiva e in cui i titoli non sono posti in ordine di importanza) suggerendovi alcuni dei nuovi titoli in classifica, come In cucina con voi e La cucina di casa mia (entrambi Mondadori Electa) di Benedetta Rossi, diventata una star del web grazie alle sue videoricette in cui spiega come mettersi ai fornelli con amore e passione. Il segreto di questo successo? Semplice: “la felicità è fatta in casa“, racconta Benedetta nei suoi libri, svelando trucchi per risparmiare tempo, consigli utili per organizzare la spesa e, soprattutto, ricette con frutta e verdura di stagione perfette per ogni occasione.

libri cucina rossi

Quando si parla di ricettari e di manuali di cucina, non si può non citare un’altra Benedetta, la Parodi del celebre motto Cotto e mangiato (longseller uscito per Vallardi). Chi non è mai stato salvato dalle sue ricette facili e veloci? La sua cucina è ricca di piatti gustosi realizzati in poco tempo e con poco sforzo. Ne Le ricette salvacena. I miei piatti sfiziosi in 15 minuti (Rizzoli) offre spunti per pranzi e cene dal risultato garantito, da preparare in quarto d’ora o poco più. Perché, per mangiare bene, non occorre necessariamente avere tanto tempo a disposizione: basta solo un pizzico di organizzazione, fantasia e abilità.

libri cucina le basi della cucina

Se invece dopo aver visto tutte le 8 stagioni di Master Chef vi sentite quasi degli esperti, vi consigliamo un ricettario più tradizionale, come Le basi della cucina (Vallardi in collaborazione con la storica rivista La cucina italiana), al quale potrete accompagnare anche Le basi della pasticceria, un manuale che guida il lettore nel soffice mondo del pan di Spagna e dei bignè.

Ma non di soli ricettari vive la cucina. Ci sono anche tanti romanzi ambientati in ristoranti o in prestigiose accademie, che vedono spesso i protagonisti destreggiarsi tra pietanze da preparare e caotiche situazioni sentimentali. Come non ricordare l’adorabile Julie & Julia (Rizzoli, traduzione di  F. Gerla) di Julie Powell, da cui è stato tratto il film con Amy Adams e Meryl Streep, oppure il memorabile film del 1987 Il pranzo di Babette, ispirato dall’omonimo racconto di Karen Blixen?

A questo proposito vi segnaliamo anche La mia seconda vita tra zucchero e cannella (Astoria, traduzione di Sonia Folin) di Verena Lugert, un memoir-reportage sulle trincee delle cucine stellate, ma anche un libro che racconta quant’è difficile e tuttavia entusiasmante cambiare vita, ricominciare dal livello più infimo della gerarchia lavorativa, dover obbedire a ragazzini che hanno la metà dei tuoi anni, abbandonare tutto ciò che ti aveva caratterizzato prima, l’indipendenza, in primo luogo, e la cultura letteraria, per poter diventare una cuoca di livello.

libri cucina lurget

Facciamo ora un salto in un’altra cultura culinaria diventata ormai una delle più amate qui in Occidente. Parliamo della cucina giapponese che, a colpi di “All you can eat” e fantasiosi ristoranti fusion, è riuscita a conquistare anche i più scettici. Nel libro Itadakimasu (Vallardi), Giulia Laura Peracchio e Marco Brandolini, ideatori di Japadvisor – tra i blog più seguiti tra quelli dedicati alla ristorazione giapponese in Italia –, svelano i segreti della gastronomia nipponica – dall’agemono allo yakimono, dal bento al sushi, passando per il saké e il ramen – indicandoci i luoghi migliori dove gustarla nel nostro Paese.

“Itadakimasu” significa letteralmente “prendo ciò che tu mi dai” e potrebbe essere vagamente assimilato al nostro “buon appetito”, ma è una parola che esprime molto di più: comunica l’essenza della filosofia del Sol Levante e il principio di armonia e gratitudine alla base del washoku.

libri cucina Itadakimasu

Ecco, a pensarci bene è vero: imparare a cucinare vuol dire anche essere in armonia con se stessi, prendersi cura del proprio corpo e della propria alimentazione. In questa direzione, esistono numerosi saggi e manuali che propongono diete e regimi alimentari, e molto spesso sono corredati anche di ricette e dritte da seguire in cucina. Qualche esempio tra le novità del 2019?

Food Fitness. Ricette e workout per una vita sana e un corpo in forma (Vallardi) segue il metodo “Cotto al Dente” ideato dal food influencer e sportivo Davide Campagna, secondo cui tutti possono avere un corpo tonico e scattante, grazie a un workout speciale e a ricette sane e gustose.

Oppure La dieta anti-ansia. Un programma alimentare completo per combattere ansia, panico e pensieri negativi (TRE60, traduzione di Claudine Turla), in cui la dottoressa Ali Miller insegna a ridurre lo stress attraverso un programma per mantenere l’intestino in equilibro e recuperare uno stabile benessere psicofisico.

E che dire della dieta innovativa di Suzy Wengel? Nel suo saggio La dieta Sense. Magri per sempre con il metodo della 4 manciate (Vallardi, traduzione di Antonella Massaro), la dietologa e life coach invita a utilizzare le manciate per porzionare il cibo e preparare una “versione sense” di ciò che si mangerebbe di solito. Una dieta flessibile per ristabilire un’alimentazione equilibrata senza rinunciare a nulla, un libro che contiene ricette e consigli che accompagna il lettore passo dopo passo verso il peso ideale.

libri cucina torcoli

Dato che quando si parla di cucina e di cibo non si può non parlare anche di vino, abbiamo voluto lasciarvi anche dei titoli in questione. Per orientarvi nel vasto mondo dell’enologia, un libro da tenere a mente è L’arte del vino. La guida definitiva (Vallardi) di Madeline Puckette e Justin Hammack, un testo che offre la possibilità di migliorare il proprio sapere sul vino dandogli strumenti per capire, finalmente, se quella che si sta bevendo è un’ottima bottiglia o una bufala del marketing.

Anche In vino veritas. Praticamente tutto quello che serve sapere (davvero) sul vino (Longanesi) è una bussola per chi vuole avere qualche conoscenza da sommelier. Un testo in cui Alessandro Torcoli racconta il vino nella sua meravigliosa complessità, tra vigna e cantina, ideologia e scienza, rispondendo alle più diffuse curiosità – Come si sceglie? Come si abbina? Prezzo alto è sinonimo di qualità? – fino ad affrontare storie e tabù di un prodotto di consumo che è anche un formidabile veicolo di cultura.

Commenti