È sempre più evidente la varietà di contenuti e di interessi che si possono trovare su TikTok: a proposito dell’amore per la lettura che contraddistingue gli utenti del #BookTok, sulla piattaforma si possono trovare anche molti appassionati di libri antichi e rari. Non solo ultime novità, dunque. Protagonisti di questo tipo di video sono infatti prime edizioni rarissime, manoscritti, titoli da collezione e molti altri artefatti insoliti e preziosi, capaci di portare lo spettatore indietro nel tempo. Dagli Stati Uniti all’Italia, riscopriamo il potere della letteratura e della classicità attraverso i profili di alcuni creator, dai librai antiquari Reid Moon (@moonsrarebooks) e Luca Cena (@whitelandsrarebooks), fino alle riflessioni del giovane classicista Edoardo Prati (@edoardoprati_)

Tra i fatti più sorprendenti del fenomeno #BookTok (ormai da diversi anni) c’è sicuramente la capacità di riscoprire piccole e grandi perle del passato: infatti, non sono solo le ultime novità ad attirare l’attenzione di lettrici e lettori (qui, a proposito, il nostro ampio speciale sulle booktoker e i booktoker italiani da seguire, ndr), ma spesso anche i classici della letteratura e alcuni libri pubblicati da diversi anni, dall’intramontabile Il Grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald a La Canzone di Achille di Madeline Miller (, pubblicato nel 2011 e diventato anni più tardi il primo vero caso editoriale nato da TikTok.

Spostandoci ancora più indietro nel tempo, però, notiamo sulla piattaforma un’altra tendenza curiosa, ovvero quella che riguarda i libri antichi: si tratta di volumi con decine o centinaia di anni, mostrati su TikTok da esperti librai che incuriosiscono gli utenti con curiosità, aneddoti e informazioni aggiuntive sulla storia editoriale dell’opera.

@moonsrarebooks, per esempio, è il profilo di Reid Moon, proprietario della libreria Moon’s Rare Books nello stato dello Utah (USA). Il suo profilo conta 2,3 milioni di follower e 35 milioni di mi piace, e i suoi video hanno sempre come sfondo la sua antica e affascinante libreria, piena di dipinti e oggetti d’epoca. Reid conduce lo spettatore indietro nel tempo grazie a libri rari e prime edizioni di opere celebri, corredate spesso anche di autografi originali di scrittori e personaggi famosi.

Sul suo sito, il negozio Moon’s Rare Books si presenta così: “una libreria travestita da museo“, che ha il fine di “dare vita alla storia”.

@moonsrarebooks

Here are my “five favorite books”. #booktok #starwars #witchtok #tolkien #moonsrarebooks

♬ original sound – Reid Moon

Il collezionismo di Reid Moon si amplia però anche ad artefatti più insoliti: fumetti, sceneggiature, manga, dischi, illustrazioni, oggetti appartenuti a scrittori e celebrità, dalla pipa di Conan Doyle a una cartolina natalizia firmata da Lady Diana. Il suo profilo e il suo negozio raccolgono quindi migliaia di oggetti e di storie da cui lasciarsi catturare.

In poche decine di secondi, i video di libri antichi riescono ad aprire delle porte su epoche remote: si passa dalle prime edizioni di grandi libri del Ottocento o del Novecento, fino a un’antica Bibbia manoscritta avente oltre 700 anni. Il valore di questi volumi è difficile da immaginare – ma non per questo tipo di creator, che anzi condividono con i loro follower il prezzo eccezionale di alcuni dei testi che si trovano tra le mani.

Non mancano anche in Italia profili TikTok che si occupano di libri antichi: l’esempio più noto è sicuramente quello di @whitelandsrarebooks (193mila follower e 2,1 milioni di mi piace), dietro cui si trova Luca Cena, libraio esperto di libri rari. La particolarità dei contenuti di Cena è proprio quella di mostrare il processo di acquisto e di valutazione dei libri che giungono alla sua libreria, White Lands Rare Books, fondata nel 2019 a Torino da lui e sua madre, Elsie Deferre.

La passione di Luca Cena per i libri antichi è nata dalla professione dei suoi genitori (entrambi librai antiquari), ed è proprio lavorando nella libreria di famiglia che ha costruito la sua esperienza.

Scopri il nostro canale Telegram

Seguici su Telegram
Le news del libro sul tuo smartphone

Ogni giorno dalla redazione de ilLibraio.it notizie, interviste, storie, approfondimenti e interventi d’autore per rimanere sempre aggiornati

Inizia a seguirci ora su Telegram Inizia a seguirci ora

Ciò che spicca di più nel profilo di @whitelandsrarebooks (popolare anche su Instagram, con circa 100mila follower) è l’abilità del libraio nell’identificare il potenziale e il valore di una particolare opera. Le persone si rivolgono a lui per ottenere una valutazione o vendere un certo pezzo, e nei video appaiono molti di questi scambi – chiari, diretti, educati e intriganti. Si passa da manuali illustrati ad antichi manoscritti, da fotografie a prime edizioni, il tutto corredato da informazioni aggiuntive e curiose.

@whitelandsrarebooks

Questa non me l’aspettavo🥲 #whitelands #libri #librirari #trattative #venderelibri #boccioni #futurismo #benito #trattativa

♬ suono originale – Luca Cena

 

Luca realizza poi anche video di approfondimento legati alla storia editoriale di specifiche opere, dalla Divina Commedia di DanteI viaggi di Gulliver di Jonathan Swift. Le reazioni degli utenti ai suoi contenuti, apparentemente specialistici e di nicchia, sono in realtà numerose ed entusiastiche, spesso anche a partire da chi non si dichiara un lettore accanito.

@whitelandsrarebooks

Un grande classico ma sembre bellissimo #whitelands #libri #gulliver #libriclassici #booktok #classici

♬ Solas X Interstellar – Gabriel Albuquerqüe

Come spiega lo stesso Cena sul suo sito, “per me i libri antichi sono più di semplici oggetti: sono un portale che collega passato, presente e futuro“. Ed è questo, forse, il motivo per cui i libri rari hanno successo dentro (e fuori) TikTok: sono la dimostrazione della resistenza della cultura allo scorrere del tempo.

Questi e altri creator mostrano con passione il loro interesse per la letteratura e la storia.

Anche se in modo diverso, la divulgazione della classicità è l’obbiettivo anche del giovane Edoardo Prati (@edoardoprati_ su Instagram e TikTok, dove ha rispettivamente 522mila e 222mila follower), studioso di lettere classiche a Bologna.

Edoardo, classe 2004, ha conquistato con le sue spiegazioni appassionate e con le sue riflessioni profonde prima il mondo dei social e poi quello della tv e del teatro. Intervistato da Fabio Fazio a Che tempo che fa, ha anche parlato del suo spettacolo Cantami d’amore, “un viaggio nella letteratura e nella musica, attraverso le parole che i grandi poeti hanno scelto nel tempo per cantare d’amore”. L’amore, infatti, è uno dei temi centrali dei suoi video, vissuto e raccontato attraverso opere di epoche differenti.

Scopri la nostra pagina Linkedin

Seguici su Telegram
Scopri la nostra pagina LinkedIn

Notizie, approfondimenti, retroscena e anteprime sul mondo dell’editoria e della lettura: ogni giorno con ilLibraio.it

Seguici su LinkedIn Seguici su LinkedIn

Paragonato ad Alessandro Barbero per il suo eloquio trascinante e forbito, Edoardo sottolinea l’importanza di guardare ai classici per vivere la quotidianità con una consapevolezza maggiore, abbandonando il senso di solitudine che contraddistingue l’uomo moderno: “la letteratura cerca di gridarci da secoli ‘non sei solo’“, ha raccontato a Che tempo che fa

@edoardoprati_

Curate ut valeatis❤️

♬ Belonging – Muted

È sempre più evidente quindi che il mondo di Internet, compresa la dinamica e caleidoscopica realtà di TikTok, spesso ricondotta solo a trend e mode passeggere, lascia in realtà spazio anche a contenuti letterari e culturali di più ampio respiro. Ed è così che, ancora una volta, la letteratura sopravvive allo scorrere del tempo, continuando a parlare alle nuove generazioni.

Scopri le nostre Newsletter

Iscrizione alla Newsletter
Il mondo della lettura a portata di mail

Notizie, approfondimenti e curiosità su libri, autori ed editori, selezionate dalla redazione de ilLibraio.it

scegli la tua newsletter Scegli la tua newsletter gratuita

Libri consigliati