Narrativa e saggistica, ma anche poesia, manualistica, memoir, biografie, fumetti e graphic novel: ecco i "100 Notable Books of 2019". Diversi i libri già usciti in Italia (e non mancano le sorprese)

Nei giorni scorsi abbiamo dato spazio ai 10 migliori libri del 2019 scelti dallo staff della prestigiosa The Times Book Review. Ora tocca a un’altra lista di fine anno, legatissima alla precedente: “100 Notable Books of 2019”. Nelle scelte del New York Times, il quotidiano più importante al mondo, trovano spazio narrativa e saggistica, ma anche poesia e manualistica, memoir e biografie, oltre a fumetti e graphic novel. Ci sono autrici e autori noti e meno noti (molti titoli sono già stati pubblicati in Italia). Inevitabilmente, trattandosi di una testata americana (seppur letta in tutto il mondo), le scelte ne risentono. E ineluttabilmente si tratta di scelte discusse e discutibili, in cui non mancano sorprese e presenza prevedibili. Del resto, il bello dei “best of” è questo…

new york times 1

E veniamo così alla top 100 del New York Times. Partiamo dall’alto e scorriamo man mano la lista: tra i libri selezionati, il saggio The Age of Surveillance Capitalism: The Fight for a Human Future at the New Frontier of Power di Shoshana Zuboff (tradotto in Italia da Luiss University Press, con il titolo l capitalismo della sorveglianza. Il futuro dell’umanità nell’era dei nuovi poteri).

A proposito di non fiction, troviamo Antisocial: Online Extremists, Techno-Utopians, and the Hijacking of American Conversation di Andrew MarantzAudience of One: Donald Trump, Television, and the Fracturing of America, firmato da James Poniewozik e The Guarded Gate: Bigotry, Eugenics, and the Law That Kept Two Generations of Jews, Italians, and Other European Immigrants Out of America scritto da Daniel Okrent.

Nella top 100 libraria probabilmente più attesa del 2019 non può mancare il bestseller internazionale Becoming di Michelle Obama, proposto in Italia da Garzanti.

new york times 2

Nella narrativa spazio ad American Spy di Lauren Wilkinson (pubblicato in Italia da Frassinelli con il titolo Una spia americana) e a The Body in Question di Jill Ciment, finora inedito da noi.

Già presente nella top 10 di  The Times Book Review, anche nella lista ampliata troviamo The Club: Johnson, Boswell, and the Friends Who Shaped an Age di Leo Damrosch.

Tra i 100 libri selezionati, come detto, c’è la poesia, rappresentata da Deaf Republic: Poems di Ilya Kaminsky,  da The Octopus Museum: Poems di Brenda Shaughnessy e da The Tradition di Jericho Brown.

new york times 3

Tornando ai romanzi, ce n’è anche uno di oltre mille pagine: Ducks, Newburyport di Lucy EllmannThe Dutch House è invece il nuovo libro di Ann Patchett (di cui Ponte alle Grazie ha proposto Il bene comune e Stupori, mentre per Tea è uscito Corri).

Da segnalare anche i memoir The Education of an Idealist di Samantha Power e Exhalation: Stories di Ted Chiang (tradotto da Frassinelli con il titolo Respiro). A proposito di memoir, il New York Times segnala How We Fight For Our Lives di Saeed Jones Know My Name: A Memoir di Chanel Miller, in uscita in Italia per la Tartaruga (con il titolo Io ho un nome).

Scorrendo la classifica si trovano delle raccolte di racconti racconti, come ad esempio Full Throttle: Stories di Joe Hill, tradotto da noi da Sperling & Kupfer (A tutto gas).

new york 4

Diversi i nomi noti anche in Italia, come quello di Edna O’Brien (presente con Girl), mentre non è stato per ora tradotto The Grammarians di Cathleen Schine. A proposito di scrittrici note a lettrici e lettori nostrani, c’è Zadie Smith con Grand Union: Stories. C’è anche Ben Lerner, con The Topeka School, suo terzo romanzo, non ancora tradotto in Italia.

nyt 5

In questa lista di fine anno trova meritatamente spazio anche I Cieli di Sandra Newman (uscito in Italia da Ponte alle Grazie), tra i romanzi più ambiziosi e liberi dell’annata. E non può non esserci Stephen King, con L’ istituto (Sperling & Kupfer). Tra i titoli già usciti in Italia e presenti nella selezione, anche Archivio dei bambini perduti di Valeria Luiselli (tradotto da La nuova Frontiera); on poteva mancare Persone normali, secondo romanzo dell’irlandese Sally Rooney.

Altra autrice apprezzata da noi e selezionata dallo staff culturale del quotidiano è Yoko Ogawa, con The Memory Police.

A proposito di libri che non potevano mancare in questa selezione, troviamo due autrici tra le più rilevanti della narrativa contemporanea: Margaret Atwood con I testamenti, forse l’uscita editoriale più attesa dell’anno (essendo il seguito de Il racconto dell’Ancella; qui il nostro approfondimento, ndr) e Spring di Ali Smith (che abbiamo intervistato in occasione dell’uscita di Autunno)

Astoria ha già pubblicato Donna delle pulizie. Lavoro duro, paga bassa e la volontà di sopravvivere di una madre di Stephanie Land.

Chi ama le biografie nella top 100 in questione trova, tra le altre, Margaret Thatcher: The Authorized Biography – Herself Alone di Charles Moore.

Ancora non fiction: il disastro di Chernobyl trova spazio in Mezzanotte a Chernobyl (Mondadori) di Adam Higginbotham.

new york times 7

Dai saggi nuovamente alla narrativa. Qui l’intervista de ilLibraio.it a Colson Whitehead: Mondadori ha già proposto anche da noi I ragazzi della Nickel. L’autore, classe ’69, con La Ferrovia Sotterranea aveva vinto il National Book Award e il premio Pulitzer.

Selezionato anche The Need, nuovo libro di Helen Phillips, che avevamo intervistato in occasione dell’uscita del precedente La bella burocrate (Safarà Editore).

new york times

Tra i libri presenti anche The Old Drift di Namwali SerpellThe Parisian di Isabella Hammad, non ancora arrivati da noi.

Non mancano fumetti e graphic novel, come Rusty Brown di Chris Ware (in Italia era già uscito da Coconino Press Jimmy Corrigan. Il ragazzo più in gamba sulla terra)

nyt

Ne Lo sguardo del leone (Neri Pozza) Maaza Mengiste aveva già raccontato la sua Africa. Il suo The Shadow King, segnalato dal New York Times, è ambientato negli anni della seconda guerra d’Etiopia.

new york times 10

A Trick Mirror, raccolta di saggi di Jia Tolentino, firma del New Yorker, abbiamo dedicato un approfondimento in attesa dell’uscita italiana, in programma la prossima primavera per NR edizioni.

Infine, nella parte finale della top 100 del 2019 un’autrice già nota al pubblico italiano: Miriam Toews, pubblicata con continuità da Marcos y Marcos. Nella lista del Times c’è Women Talking (Donne che parlano)

 

 

 

 

 

 

Commenti