Da Adamo ed Eva alla mitologia greca, passando per le tragedie classiche e capolavori come “Madame Bovary”, “Anna Karenina” e “L’amante di Lady Chatterly”, solo per citarne alcuni. Di storie di tradimenti è piena la letteratura. E questo tabù, ovviamente, viene raccontato anche da autrici e autori contemporanei. A questo proposito, nella nostra selezione trovano spazio, tra gli altri, nomi come Elena Ferrante, Marco Missiroli, Margaret Atwood… fino al discusso bestseller di Giulia De Lellis

Ancora oggi, nel nostro immaginario, il tradimento è generalmente considerato un vero e proprio tabù, un atto imperdonabile che, molto spesso, decreta la fine di un amore. Portare il peso delle corna è uno stigma ingombrante, che genera vergogna sia per chi lo subisce (“la vittima”) sia per chi lo pratica (“il carnefice”). La divisione dei ruoli, però, a volte non è così netta. Ed è difficile riuscire a individuare le cause profonde che spingono le donne e gli uomini, da sempre, a tradire. Non è un caso che una delle storie più antiche della nostra cultura, quella di Adamo ed Eva, prenda le mosse proprio un tradimento: una narrazione che ha contribuito, senza dubbio, a demonizzare quest’atto, a classificarlo come la peggiore delle onte e renderlo oggetto di numerose opere.

Nel corso del tempo, infatti, il tema è stato affrontato sotto diverse prospettive, con lo scopo di indagarne l’essenza ed esplorarne le conseguenze: molte storie della mitologia greca ruotano attorno al tradimento (non è una novità che agli dei non piacesse granché la monogamia), per non parlare delle tragedie classiche (la povera Medea ne è un infelice esempio), dei capolavori di Shakespeare (Amleto vi dice qualcosa?) e tanti romanzi che sono diventati capisaldi della letteratura (classici come Madame Bovary, Anna Karenina e L’amante di Lady Chatterly, solo per citarne alcuni). Ma anche autrici e autori moderni hanno scritto di tradimenti: Pinter intitola così una delle sue piecé più celebri, Carver ne fornisce un’immagine straziante nel suo racconto Gazebo, Francis Scott Fitzgerald descrive le allettanti tentazioni di una relazione extraconiugale in Tenera è la notte, mentre Irène Némirovsky ne svela i catastrofici risvolti in Due.

Insomma, di certo gli esempi non mancano e se ne potrebbero citare innumerevoli, tra i più differenti. L’argomento è caldo e, come si immagina, si presta a infinite letture, da quelle più introspettive a quelle più leggere e sdrammatizzanti. Per questo abbiamo voluto raccogliere alcuni libri che parlano di tradimento. Ecco quindi una lista, che non pretende di essere esaustiva e in cui i titoli (romanzi usciti negli ultimi anni, sia letterari sia più commerciali) non sono posti in ordine di importanza, che vi darà qualche spunto quando avrete voglia di leggere storie su questo gesto così spaventoso, contraddittorio e, apparentemente, insito nella nostra natura.

I giorni dell’abbandono, Elena Ferrante

libri sul tradimento - Ferrante

Una donna ancora giovane, serena e appagata, viene abbandonata all’improvviso dal marito e precipita in una disperazione acuta e straziante. Rimasta con i due figli e il cane, profondamente segnata dal dolore e dall’umiliazione, Olga viene risucchiata tra i fantasmi della sua infanzia napoletana, che si impossessano del presente e la chiudono in una alienata e intermittente percezione di sé. I giorni dell’abbandono (E/O) dell’autrice della celebre tetralogia de L’amica geniale, è il racconto di caduta rovinosa, che cattura il lettore, trascinandolo fino al fondo più nero dell’esperienza femminile.

Una perfetta felicità, James Salter

libri sul tradimento - salter

In una grande casa vittoriana sulle rive dell’Hudson, Viri e Nedra conducono un’esistenza apparentemente perfetta: due figlie, una cerchia di amici interessanti, cene raffinate, bei libri, buona musica, un cucciolo festoso, il fuoco nel camino, giornate passate a pattinare sul fiume gelato o a prendere il sole. Eppure, sulla superficie di un matrimonio felice si intravedono crepe sottili: un’altra vita preme per venire allo scoperto, e per ciascuno la posta in gioco è la conquista è altissima. Una perfetta felicità (Guanda, traduzione di K. Bagnoli) è il romanzo emblematico di una generazione che scopre i limiti della propria felicità e prova la tentazione di distruggerla.

Fedeltà, Marco Missiroli

libri sul tradimento missiroli

“Il malinteso”, così Carlo e Margherita chiamano il dubbio che ha incrinato la superficie del loro matrimonio. Carlo è stato visto nel bagno dell’università insieme a una studentessa: “si è sentita male, l’ho soccorsa”, racconta al rettore, ai colleghi, alla moglie, e Sofia conferma la sua versione. Margherita e Carlo, in realtà, non sono una coppia in crisi, le parole fra loro ardono ancora, così come i gesti. Si definirebbero felici. Ma quel presunto tradimento per lui si trasforma in un’ossessione, e diventa un alibi potente per le fantasie di sua moglie. Tutte le pagine di Fedeltà (Einaudi) ruotano attorno a un quesito importante: se siamo fedeli a noi stessi quanto siamo infedeli agli altri?

Una donna indipendente, Elizabeth von Arnim

libri sul tradimento - von armin

La venticinquenne Rose-Marie vive a Jena insieme al padre, quando nella loro vita arriva Roger, un giovane inglese, nobile decaduto, per imparare il tedesco. I due si innamorano, Roger si dichiara, ma deve tornare in Inghilterra dalla famiglia, e le lettere che Rose-Marie gli scrive sono piene di impazienza, ansiose di avere una risposta. Ma fin dalle prime pagine è chiaro che la fedeltà di Roger si appanna velocemente: la distanza, il temperamento e le condizioni sociali rendono difficile il rapporto. In più spunta un’altra, bella e ricchissima. Una donna indipendente (Bollati Boringhieri, traduzione di Simona Garavelli) racconta, attraverso la forma epistolare, l’altalena emotiva di una giovane donna razionale e orgogliosa alle prese con la passione d’amore.

La femmina nuda, Elena Stancanelli

libri sul tradimento - stancanelli

Anna è una donna intelligente, bella, con un lavoro interessante, ma di colpo tutto questo non serve più. Dopo cinque anni la sua storia d’amore con Davide affonda in una palude di tradimenti, bugie, ricatti. E la sua vita va in pezzi. Si trasforma in un’isterica, non dorme, non mangia, fuma e si ubriaca ogni sera per riuscire ad addormentarsi. Compulsivamente inizia a frugare nel telefonino di lui nelle chat, sui social. Non sa cosa sta cercando, non sa perché lo sta cercando. Per un anno rimarrà prigioniera di quello che lei stessa chiama il regno dell’idiozia, senza riuscire a dirlo a nessuno. La femmina nuda (La nave di Teseo) è la sua confessione, sotto forma di lettera, a Valentina, la sua più cara amica, a cui Anna dice tutto, senza pudore: i dettagli umilianti e ridicoli, l’ossessione, la morbosità a cui tutti, una volta nella vita, abbiamo ceduto.

Diario di un’adultera, Curt Leviant

libri sul tradimento - leviant

 

Amici e compagni alla scuola ebraica di Brooklyn, Charlie e Guido si ritrovano, quarantenni, a una rimpatriata di classe. Guido è un seduttore brillante e impenitente, mentre Charlie, schivo e timido, sogna di incontrare un giorno la persona giusta. Ma quando Guido racconta a Charlie la sua passione per Aviva, una fascinosa violoncellista dai capelli ramati con cui ha una relazione clandestina, nell’amico scatta il desiderio di conoscerla. All’insaputa di Guido e del tutto ignara del legame tra i due uomini, Aviva diventa paziente di Charlie: Diario di un’adultera (Guanda, traduzione di Irene Abigail Piccinini) racconta un complesso gioco d’amore e seduzione a tre voci, un triangolo che si dipana tra New York e Long Island in un continuo susseguirsi di incertezze emotive, ricerca di stabilità, affinità, gelosie, impulsi a volte generosi, a volte crudeli.

Il segreto di Ortelia, Andrea Vitali

libri sul tradimento - vitali

Qual’è il vergognoso segreto che Cirene Selva confida alla figlia Ortelia? In verità c’è più di un segreto dietro la vicenda di Amleto Selva, giovane garzone senza arte né parte ma molto ambizioso arrivato in paese nel 1919 al seguito di un sensale di bestiame. Tra nuove passioni, vecchi rancori e ombre del passato che si espandono sul futuro, Il segreto di Ortelia (Garzanti) è una parabola carnale e spassosa ma con un sottile filo d’amarezza, dove le donne – Ortelia e Cirene, ma non solo loro – sono le vere protagoniste.

Uomini. La stupidità in amore è una cosa seria, Elda Lanza

libri sul tradimento - Lanza

Una bambina di tre anni e mezzo. Suo padre che lascia la famiglia perché innamorato della sorella di sua moglie. Con questo primo, crudele tradimento, inizia il cammino sentimentale della protagonista di Uomini (Salani). Un cammino che diventa un irresistibile romanzo d’amore. Uomini di talento, di successo, famosi, potenti, ammirati. Per quanto diversissimi, petali della stessa margherita nel gioco del m’ama, non m’ama, una corolla al centro della quale c’è la protagonista, una donna che non riesce a farsi amare davvero, mai abbastanza ferita da arrendersi alle proprie illusioni.

Per ultimo il cuore, Margaret Atwood

libri sul tradimento - Atwood

Per ultimo il cuore (Ponte alle grazie, traduzione di Elisa Banfi), scritto dall’autrice cult Margaret Atwood (Il racconto dell’ancella, I Testamenti) è ambientato in un Nord America messo in ginocchio da una disastrosa crisi economica e dal dilagare della criminalità, Stan e Charmaine, una giovane coppia innamorata, cedono alla falsa lusinga della normalità e della sicurezza promesse da un avvenente progetto, in cambio della rinuncia a qualche “piccola” libertà personale. Finiscono in una città troppo bella per essere vera, ma il prezzo è lavorare per un losco personaggio a capo della comunità, facendo cose orribili: per esempio praticare iniezioni letali ai condannati a morte o lavorare in una sorta di mercato del sesso. Questa situazione li trascina in un surreale complotto che è lo spunto per interrogarsi su cosa significhi amare, in un futuro dove non solo il sesso ma anche l’amore è mercificato.

Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza, Giulia De Lellis

libri sul tradimento - de lellis

Chiudiamo con un libro autobiografico che ha fatto molto parlare l’anno scorso: Giulia De Lellis, ventitré anni e quattro milioni di follower, è diventata famosa grazie a Uomini e Donne di Maria De Filippi, dove ha conosciuto il deejay Andrea Damante, con il quale ha iniziato una storia d’amore che ha conquistato il cuore di molti appassionati dello show di Canale 5. E infatti il libro-bestseller Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza (Mondadori Electa), scritto con Stella Pulpo (aka Memorie di una vagina) parla proprio della loro relazione che, come si evince perfettamente dal titolo, è finita con la scoperta di un tradimento.

Abbiamo parlato di...